Trainer di levrieri da corsa e lo scandalo della metanfetamina

Il levriero Zipping Andre ha vinto la gara a Cambridge nel dicembre 2017 ove è risultato positivo alla metanfetamina.

Il suo trainer, un veterano del settore di Auckland, dice che farà appello per il divieto far correre il suoi cani in pista , dopo che uno dei suoi è risultato positivo alla metanfetamina.

Mr. Denis Schofield, che è trainer e proprietario di levrieri dal 1995, ha detto a Newshub che la squalifica di due anni è “eccessiva e grave” e che potrebbe mettere seriamente a rischio i suoi mezzi di sostentamento.

All’epoca in cui il suo levriero, Zipping Andre, risultò positivo, lavorava con l’assistenza del figlio David Schofield e di altri due “operatori” regolarmente registrati: Ingrid Archer e suo figlio Jacob Hodgson, presso una fattoria nel nord di Waikato.

Nel 2011 David Schofield era già stato multato dopo che uno dei suoi cani, Have A Yap, era risultato positivo alle anfetamine e, nel 2016, gli è stata quindi revocata la licenza da trainer.

Quando gli investigatori visitarono la fattoria in cui vivono David e i gli altri due trainer, tutti e tre si rifuitarono di fornire campioni di peli per i test antidoping.

L’Autorità Giudiziaria di Controllo dichiarò che Denis Schofield non aveva visto i suoi cani giornalmente e che solitamente il suo ruolo consisteva nel prelevare i cani e portarli in pista il giorno di gara.

Tuttavia, poiché è l’allenatore era regolarmente registrato, solo lui era il diretto responsabile di presentare i suoi cani “puliti” e non sotto l’effetto di droghe.

Il risultato positivo e la punizione successiva furono un duro colpo per Schofield, 77 anni, che ha un record di serietà in questo settore dove è molto stimato.

Ha detto a Newshub che era “scioccato e distrutto” , diceva di essere il “capro espiatorio” e che era stato fortemente penalizzato a causa delle passate indiscrezioni circolate sul figlio.

L’Autorità di controllo giudiziario, nella sua decisione, ha sottolineato che quest’uomo aveva un “record esemplare” dal punto di vista della serietà e che il danneggiamento dell’immagine nel settore era già di per sé una sanzione ma, ha comunque deciso che una squalifica di due anni era appropriata; ha voluto mandare a tutti quindi un forte messaggio.

Il portavoce della Greyhound Protection League, Mr. Aaron Cross, ha chiesto perché mai un levriero dovrebbe essere esposto a sostanze illecite, per non parlare appunto della metanfetamina in questione.

 

“È ora che il governo faccia la cosa giusta e abbia sviluppato una strategia per ridurre questa orribile industria”, ha detto.

 

 

 

Fonte Video: 1NEWS – video

 

 

Link: http://www.newshub.co.nz/home/sport/2018/05/trainer-of-greyhound-on-meth-to-appeal-two-year-ban.html

Fonte: NEWSHUB

 

© Riproduzione Riservata

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,