Save the Macau Greyhounds

Gabbie Vuote – Finalmente profumo di casa e libertà

26 marzo 2019 – Finalmente tutte le gabbie del Canidrome, il peggiore cinodromo al mondo situato a Macao, sono tutte vuote: a distanza di 8 mesi dalla chiusura ufficiale del Canidrome, nessun greyhound è più sdraiato sul cemento umido, nessun greyhound cerca disperatamente un contatto mettendo il suo naso sotto le sbarre, nessun greyhound soffrirà e morirà ancora in quell’inferno. 

Tutti i 537 greyhound sono ormai altrove, tra cui 315 negli Stati Uniti, 154 in Europa (Italia, UK, Francia e Germania), 17 adottati a Macao, 8 da Anima, 26 ad Hong Kong. Altri 19 greyhound che sono ancora a Macao, affidati alle cure di Anima e della rete di famiglie foster locali, torneranno in Australia a giugno, da dove sono venuti ormai molto tempo fa.

È un grande risultato, il coronamento di un sogno diventato realtà: la salvezza dei cani dopo la chiusura del business delle corse commerciali, legate al gioco d’azzardo, organizzato sulla loro pelle.

La campagna internazionale #SavetheMacauGreyhounds, lanciata e guidata da Anima Macau, Pet levrieri e GREY2K USA Worldwide, che ha proseguito nel 2016 la campagna Close the Canidrome, avviata da Anima e e da GREY2K USA a partire dall’autunno del 2011, e sostenuta da tantissime organizzazioni nel mondo, fra cui Pet Levrieri in Italia,
 è stata la più importante e complessa campagna internazionale di salvataggio, mai realizzata prima, ed è stata una campagna lunga e difficile.
Adesso che si è conclusa possiamo essere orgogliosi di avercela fatta a raggiungere tutti e tre i risultati:

la chiusura definitiva del Cinodromo, avvenuta il 21 luglio 2018.
il salvataggio di tutti i 532 greyhound detenuti al suo interno, oltre ai 18 già salvati prima della chiusura. 
dare loro la possibilità di una casa, di una vita di amore e rispetto.


550 i greyhound salvati: 532 nel Canidrome + 18 grey già salvati prima della chiusura e dati in adozione tramite Anima o accolti nel rifugio di Anima.

Inaugurato il 26 dicembre del 1932, chiuso nel 1938 dopo sei anni di attività e riaperto più di 20 anni dopo, il 28 settembre 1963, nei suoi 55 anni di attività (dal 1963 al 2018) nel Canidrome sono stati uccisi tra i 16.000 e i 18.000 greyhound. Fino all’inizio della campagna Close The Canidrome, Nessun cane è mai uscito vivo da lì. È stata per 55 anni la pista con il più alto tasso di mortalità al mondo: in media un morto al giorno e un tasso di incidenti che superava il 20% della popolazione attiva.

Quella che si è ottenuta è stata dunque veramente una vittoria storica. 

Questa vittoria è stata storica, non soltanto perché nessun cane correrà in futuro nel Canidrome, il che sarebbe già stato moltissimo, e non soltanto perché tutti i 550 cani sono stati tratti  in salvo; questa vittoria è stata storica perché chi li ha sfruttati per ben 55 anni ha dovuto pagare i danni arrecati. 

In questa campagna mondiale durata sette anni è stata scritta  una pagina importante nella lotta per i diritti dei levrieri e percorsa la via maestra della lotta antiracing:

chiudere definitivamente i cinodromi,
sferrare colpi mortali all’industria delle corse,
salvare i cani,
far pagare all’industria i danni arrecati ai cani e le spese per curarli e per restituire loro una vita di rispetto.

Il Canidrome è stata chiuso il 21 luglio 2018. A partire dal 28 luglio i greyhound del Canidrome sono stati affidati ad Anima Macau, sotto il coordinamento dell’autorità governativa. Nel mese di agosto e settembre lo staff di Anima in collaborazione con l’autorità governativa IACM e coll’aiuto dei volontari della rete internazionale SavetheMacauGreyhounds,  comprendente anche veterinari, ha fatto il censimento di tutti i greyhound salvati e la presa in carico clinica di tutti i cani, per accertarne lo stato di salute e garantire le eventuali cure necessarie. 

Nel settembre 2018 il presidente di Pet levrieri Stefania Traini, insieme ad altri soci di Pet,  è stata a Macao per definire i dettagli del piano internazionale di trasporto e di adozione, incontrare i greyhound del Canidrome e presso il rifugio di Anima e fare le valutazioni caratteriali preliminari dei greyhound destinati a trovare famiglia in Europa. 

https://www.petlevrieri.it/news-su-pet-levrieri/il-video-documentario-della-visita-del-team-di-pet-levrieri-al-canidrome-di-macao/

A partire dal 26 settembre 2018 siamo entrati nell’ultima fase della campagna, quella che doveva dare una casa a tutti i cani salvati, dopo quasi due mesi di organizzazione e negoziazioni difficili e faticosi.  

Il piano internazionale di trasporto e di adozione è stato coordinato da GREY2K USA negli Stati Uniti, da Pet levrieri onlus per l’Europa e da Anima per il resto del mondo e in sei mesi siamo stati in grado di portare tutti i greyhound fuori dal Canidrome e portarli in salvo nei paesi di destinazione per essere adottati. 

Tutti i cani sono stati affidati esclusivamente ad associazioni e rifugi antiracing, con comprovata esperienza nel salvataggio e adozione dei levrieri e in paesi dove vige un’adeguata legislazione di tutela dei animali. 


Pet levrieri Onlus, è l’associazione nel mondo che ha dato in adozione più greyhound di Macao (62) dopo il rifugio americano National Greyhound Adoption Program (113) ed è stata la referente unica per le adozione in Italia dei greyhound salvati.


In Europa (Italia, UK, Germania, Francia)  sono stati portati e dati in adozione 154 greyhound salvati. 
In Italia ne sono arrivati 65 greyhound tramite Pet levrieri. Di questi 65, 62 sono stati dati in adozione tramite Pet levrieri. 
71 greyhound sono arrivati in UK, 5 in Germania e 16 in Francia. 

10 greyhound super senior (tra 10 e 13 anni) sono stati adottati in Italia tramite Pet levrieri. 
I trasporti in totale sono stati: 43 in Europa, di cui 13 in Italia e 30 in UK, Germania e Francia, tutti coordinati da Pet levrieri. 

I cani hanno viaggiato tutti in aereo. Il tutto ovviamente nel rispetto del loro benessere e della sicurezza e delle norme per la movimentazione internazionale di animali.

16 greyhound salvati dalla prigionia del Canidrome non ce l’hanno fatta in questi mesi. Per ricordarli verrà istituita una giornata dedicata ai “Martiri del Canidrome”, per ricordare questi 16 e i circa 18.000 greyhound che sono stati uccisi nei 55 anni di attività del Canidrome.


Con il 26 marzo tutti i 537 greyhound di Macao sono finalmente liberi, rispettati e amati.
Uno straordinario sogno che è diventato realtà.
Dal 26 marzo 2019  il Canidrome è totalmente deserto e silenzioso. 
Un silenzio che sa di speranza e di monito: prima o poi svuoteremo anche quelle dei cinodromi ancora aperti altrove nel mondo.

CHI VUOLE ADOTTARE IN ITALIA: 

può compilare la domanda di adozione tramite questo link:
https://www.petlevrieri.it/save-the-macau-greyhounds/domanda-di-adozione-macau/

CHI VUOLE CANDIDARSI come FAMIGLIA FOSTER: 

può compilare la domanda: https://www.petlevrieri.it/richiesta-di-foster/

QUI TROVATE TUTTI I PROFILI DEI GREYHOUND DI MACAO  IN ADOZIONE IN ITALIA: 

https://www.petlevrieri.it/adozione-greyhound-di-macao/


CHI VUOLE AIUTARE DONANDO:

può farlo aderendo alla raccolta fondi: https://www.gofundme.com/helptheMacauGreyhounds

In questo articolo trovate tutte le info e le prossime tappe sulla campagna #SavetheMacauGreyhounds, che si è conclusa con il salvataggio dei 533 greyhound:

https://www.petlevrieri.it/news-su-pet-levrieri/i-greyhound-di-macao-finalmente-sani-e-salvi-grazie-a-chi-ha-creduto-in-noi/

Grazie per tutto l’aiuto che darete!

FAQ SULLA CAMPAGNA (tutte le info utili per aiutare o adottare) 

https://www.petlevrieri.it/save-macau-greyhounds/faq-su-come-adottare-e-aiutare-i-greyhound-di-macao/

LISTA RIFUGI E ASSOCIAZIONI TRAMITE CUI ADOTTARE

https://www.petlevrieri.it/save-macau-greyhounds/lista-dei-rifugi-e-delle-associazioni-di-riferimento-per-ladozione-dei-greyhound-di-macao/