La storia di Jack – Uno dei greyhound salvati dall’inferno di Macao grazie ad Anima

Alcuni anni fa Anima fu informata da Nora Dieppe in Australia, che uno dei fratelli della sua grey Milly era stato venduto a Macao dal suo allenatore.

Dopo un’indagine è stato scoperto che questo cane è stato rinominato City Hunter (precedentemente si chiamava Jack).

Albano Martins e Anima Macau poi hanno lavorato con successo per impedire che Jack e un altro levriero di nome #Brooklyn, che sono diventati i cani simbolo di tutta la campagna, venissero uccisi dal Canidrome, facendo pressione sul governo di Macao.

Dall’inizio della campagna internazionale #ClosetheCanidrome nel 2012, lanciata e guidata in tutto il mondo da ANIMA Macau e GREY2K USA Worldwide, diversi greyhound, scartati dalle corse, dunque inattivi, sono stati mantenuti in vita a causa della pressione pubblica internazionale esercitata dalla campagna. Questo è il motivo per cui molti dei cani più anziani sono ancora vivi.

Quando il Canidrome ha iniziato a tenere i suoi “giorni di adozione”, Anima ha incaricato il membro del board Edith Lam di andare a prendere Jack per Nora.

Jack ora è sano e salvo, è felice e sta bene. In questo momento è affidato alle cure della famiglia di Edith, che lo terrà in foster, mentre le necessarie procedure veterinarie e burocratiche vengono eseguite prima del suo ritorno in Australia nel corso dell’anno. 

Jack si sta godendo la sua famiglia foster e la compagnia di Garlic, la prima greyhound salvata dal Canidrome e adottata da Edith. 


Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,