fbpx

Gli oratori alla giornata “FREEDOM FOR GREYHOUNDS – CLOSE THE CANIDROME AND ALL RACE TRACKS WORLDWIDE – 24 E 25 SETTEMBRE, MILANO

Gli oratori della giornata “Freedom for Greyhounds – Close the Canidrome and all Race Track Worldwide” saranno alcuni dei più importanti esponenti del movimento antiracing e anticaccia internazionale.

13714446_1086884888063508_788319612_n

Trudy Baker, fondatore di GreytExploitations che è in prima linea dal 2008 nella battaglia culturale e legislativa per ottenere leggi di maggiore tutela per i greyhound  e l’abolizione del greyhound racing in UK.  Prima del pensionamento, Trudy ha lavorato a Londra come decoratrice d’interni e ed è stato il primo presidente donna della sezione regionale della British Decorators Association. Mentre faceva volontariato presso un rifugio di greyhound locale – Trudy ha adottato il suo primo greyhound Archie nel 2003 e attualmente vive con tre greyhound: Grace, Timmy e Oscar e un lurcher chiamato Joey.

Il lavoro di GreytExploitations  è focalizzato sulla ricerca e sulle indagini e la banca dati raccolta sulle lesioni e sui terribili standard di benessere di cui sono vittime i greyhound nel mondo delle corse ha ottenuto l’attenzione dei  media nazionali e locali, che influenzano i politici il grande pubblico.

CHRISTINE AND GINA

Christine A. Dorchak, presidente e consigliere generale di GREY2K USA Worldwide.  Tra i co-fondatori di di GREY2K USA Worldwide, Christine Dorchak ha una vasta esperienza professionale nel movimento per la protezione degli animali. Prima di ottenere la laurea in giurisprudenza, ha lavorato come direttore di ricerca per la New England Anti-Vivisection Society ed è stata direttore della Ellen Gifford Sheltering Home for per gatti a Boston.

Christine è specializzato in diritto sul sistema di scommessa mutua (detto anche “Totalizzatore”),  e ha redatto con successo proposte di leggi per vietare le corse commerciali con i cani in cinque Stati USA e nel territorio di Guam. 

IMG_0833-1Marion Fitzgibbon, fondatrice e direttrice del rifugio irlandese Limerick Animal Welfare (LAW), direttrice della The American European Greyhound Alliance e del Pro Animale Ireland Greyhound Sanctuary, membro dell’Irish Animal Welfare Party (IAWP) e della GRAI (Greyhounds Rescue Association Ireland), nonché esponente storica dell’antiracing in Irlanda. LAW è una charity riconosciuta in Irlanda, fondata nel 1983 da Marion, che da sempre si batte per salvare i greyhound e i lurcher, ottenere leggi di tutela e di riconoscimento dei levrieri come animali d’affezione nel suo paese e far punire i reati commessi.

10574320_10152639796142628_3933741207977753225_nMichael James, esponente di CAGED North West, gruppo antiracing inglese per la tutela dei greyhound, fondato nel 2012. Michael, insieme a Rita James, fondatrice e leader carismatica di Caged NW, sono in prima linea da anni nelle campagne di investigazione e denuncia degli abusi del greyhound racing, di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica, di promozione di iniziative culturali e legali per ottenere l’abolizione del corse con i cani in UK e il riconoscimento dei greyhound come pet.

13625019_865559003578797_190778766_nAlbano Martins economista e direttore finanziario. È stato il direttore del personale e della formazione della  Macau Monetary Authority e docente portoghese in economia e affari finanziari.

Egli è presidente, CEO e fondatore, nel 2003, della Anima-Society for the Protection of Animals (Macau) ed è il leader della lotta per la chiusura del Canidrome di Macao, l’unico cinodromo legale in Asia.

aileen-apgawAileen Ward, è la rappresentante di GreytExploitations nel The All-Party Parliamentary Group for Animal Welfare (APGAW), un gruppo parlamentare interpartitico, composto da parlamentari, operatori, organizzazioni per il benessere e la protezione degli animali e da gruppi che hanno un interesse specifico in questo settore. Da cinque anni, Aileen è in prima linea nella lotta per l’abolizione delle corse commerciali coi greyhound, convinta che l’industria delle corse sia intrinsecamente crudele.

Con un background professionale nel lavoro sociale, nel diritto immobiliare e in attività commerciali, Aileen è anche una qualificata analista politica e ha tutte le competenze necessarie per sostenere i cambiamenti legislativi necessari per la grave situazione dei levrieri all’interno dell’arena pubblica e politica.

Nel suo tempo libero Aileen gode la compagnia dei suoi levrieri salvati dal mondo delle corse e lavora fornendo consulenza gratuita ai singoli e alle famiglie a rischio di ritrovarsi senzatetto, e aiuta nella riabilitazione degli uccelli selvatici e dei rapaci feriti.

13321920_1035451896538665_7414919521218633590_nStefania Traini, presidente e cofondatore di Pet levrieri. Laureata in filosofia e poi in psicologia, ha lavorato alcuni anni in università e come responsabile del personale in ambito aziendale per poi dedicarsi interamente all’attività clinica come psicoterapeuta. Educatore cinofilo, ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008.

Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound e dei galgo. Sposata con Massimo Greco, condivide con lui questo impegno. Insieme hanno sette cani, 5 greyhound, un galgo e una meticcia di dobermann. Tra le sue passioni il nuoto, la lettura, la natura e la musica.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×