fbpx

AIUTIAMO I RIFUGI IRLANDESI E SPAGNOLI – EMERGENZA COVID-19

La diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ci ha costretto a rinviare i trasporti dalla Spagna e dall’Irlanda previsti per marzo e aprile. È una scelta necessaria, imposta dalle circostanze che hanno reso necessari provvedimenti drastici da parte delle autorità.

Purtroppo questa situazione ha conseguenze gravi anche per l’attività dei rescue: un aumento dei costi per la gestione dei cani da parte dei rifugi e la possibilità che alcuni greyhound che avrebbero dovuto arrivare per maggio non trovino posto e dunque vengano soppressi dai loro proprietari trainer. Non migliore destino attenderà i lurcher.

Non si tratta di una questione teorica, il rischio è reale e ci è già stato segnalato da tutti i rifugi con cui collaboriamo.

Ma la situazione è molto grave non sono per il rinvio dei trasporti, ma anche e soprattutto perchè l’emergenza COVID 19 ha raggiunto anche l’Irlanda e la Spagna e il resto dell’Europa, per cui tutti i trasporti sono stati bloccati.

I tre rifugi di Limerick Animal Welfare, GalwaySPCA e Protectora y Santuario Scooby non potranno in questa emergenza accogliere nuovi animali, se non su chiamata da parte delle autorità per animali feriti e malati e lo potranno fare fino a quando le loro risorse economiche, di spazio e di personale lo permetteranno. Devono inoltre pregare che il personale attivo nei loro rifugi e che si prende cura degli animali ogni giorni non si ammali o non venga messo in isolamento domiciliare, perchè altrimenti diventa molto molto difficile prendersi cura degli animali dei santuari nella quotidianità.

Tutti i rifugi si sono organizzati per gestire l’emergenza e per dare anima e corpo per prendersi cura di tutti i loro animali rispettando le restrizioni necessarie per combattere la diffusione del COVID19.

Una situazione veramente grave e difficile per gli umani e per gli animali.

Per questa ragione stiamo mettendo in atto una serie di iniziative utili per aiutare:

– LAW e Galway in modo da sopportare i maggiori costi e procurare, se disponibili, nuovi luoghi e/o una rete di famiglia foster in cui poter tenere i cani, in modo da fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per evitare che cani che potevano essere salvi vengano soppressi.

– Scooby, per i costi aggiuntivi che dovrà affrontare. Anche in Spagna questa emergenza comporterà minori il salvataggio di molti meno galgo, perché il blocco dei trasporti per l’Italia e per molti altri paesi d’Europa, impedirà ai rifugi di Scooby di accogliere più cani.

Inoltre, è largamente prevedibile che la crisi in atto diminuirà l’entità delle donazioni di cui vivono sia Scooby che LAW che Galway.

Come associazione faremo già nei prossimi giorni una donazione ai tre rifugi, ma è essenziale l’aiuto del più ampio numero di persone, perché supereremo questa grave emergenza se lotteremo e ci aiuteremo reciprocamente.

Facciamo dunque appello alla generosità di soci, adottanti e amici in modo da poter aiutare i cani e i rifugi che se ne occupano, in attesa che arrivi il momento di riprendere la nostra attività normale.

Per donare, potete fare:

– un bonifico alle seguenti coordinate bancarie: Agenzia di Seregno – Banca Credito Valtellinese, via Formenti 1, 20038 Seregno. Numero conto 4192, codice IBAN: IT17N0521633840000000004192, BIC: BPCVIT2S

– una donazione attraverso Paypal utilizzando il pulsante che trovate sul sito
https://www.petlevrieri.it/donazioni/
specificando nel massaggio COVID19;

– una donazione tramite il box Donor presente nella homepage https://www.petlevrieri.it specificando nel messaggio COVID19.

Grazie da parte nostra e dei rifugi!

#nonmollaremai
#insiemecelafaremo
#aiutiamocitutti
#distantimauniti

 

Tags: , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×