Perché amo i greyhound

Amo i greyhound ma non per questo non amo i galgo, o i segugi, o i dobermann, o i cani nordici, tanto per fare qualche esempio. Lo dico subito, perché non credo che l’amore sia come una torta: una fetta in più per qualcuno è una fetta in meno per gli altri.

Ma voglio spendere una parola per i greyhound, che sono cani difficili. Non sono espansivi come altri cani, in genere, sembrano e forse sono un pò aristocratici, elitari e diffidenti. Portano con sé un fardello pieno di luoghi “un po’ comuni”: cattivi con i cani piccoli, nemici dei gatti. A volte sì, è vero, ma altre volte no, e spesso non più di altri cani. Predatori, vero, ma come altri, non meno, ma forse non più.

Ho imparato ad amarli vedendoli correre senza alcuna possibilità di ribellione per gente da poco, interessata solo al denaro; ho imparato ad amarli vedendo quanto possono essere buffi quando cercano di giocare, cosa che in genere non hanno potuto fare.

Ho imparato ad amarli per il silenzio della loro sofferenza, una sofferenza di cui poco si parla e di cui poco ci si occupa. In Europa esistono centinaia di associazioni che salvano galgo, ma pochissime salvano i greyhound. Perchè? Si potrebbe aprire una discussione infinita, ma non è questo il momento. Non ne ho voglia. Voglio solo dire che mi fanno tenerezza nella loro rassegnazione e nelle loro difficoltà a capire cosa ci aspettiamo da loro, quando li portiamo a vivere tra case e cemento, in un ambiente comunque lontano dal verde della loro Irlanda. Eppure fanno di tutto per capire cosa fare e come essere all’altezza.

Amo i greyhound e amo ancora di più quelli neri, colpevoli anche di non essere fotogenici e di sembrare figli del diavolo. Per me un greyhound nero è meraviglioso: ne ho tre e li trovo straordinari. Non per il colore, ma per tutto quello che è nascosto dietro il colore e che viene dagli incroci che li hanno portati al mondo. Perchè i greyhound neri sono tantissimi e questo perché il caso, o forse la genetica, ha voluto che molti dei più grandi greyhound usati per la riproduzione negli ultimi anni fossero neri.

Greyhound maschi o greyhound femmine, poco importa. Una volta credevo che le femmine avessero qualcosa in più, ma ero solo un po’ ignorante: consiglio di fare un po’ e un po’.

Amo i greyhound, e quando vado in Irlanda li porterei tutti via con me.

Massimo Greco

© Riproduzione riservata

Tags: , , , , ,