fbpx

Mia ❤️ Una piccola Grey che ci ha rubato il cuore!

 

 

 

 

Io e mio marito Simone conosciamo Pet Levrieri dal 2016, anno della nostra prima richiesta di adozione.

Da allora è stato tutto un susseguirsi di esperienze intense, nuove amicizie, adozioni, foster e impegno sempre più concreto…fino alla chiusura del Canidrome, nel luglio del 2018.

Quello che sembrava un sogno lontano e difficile da realizzare, che avevamo vissuto da spettatori, si era avverato sotto ai nostri occhi, grazie al lavoro costante e faticoso di persone straordinarie.

E noi volevamo, dovevamo, fare qualcosa per quei cani superstiti che non erano ancora fuori pericolo, almeno finché non fossero stati portati fuori da quell’inferno, dall’altra parte del mondo!

Non pensavamo ad un’adozione, magari ad un foster, qualora ve ne fosse stato bisogno, non troppo convinti che la nostra famiglia avesse i requisiti per accogliere un ex racer, avendo già tre galgo, una cagnolina molto piccola e pestifera e due gatte…ma comunque pronti a metterci in gioco.

Dopo due foster, brevi, intensi, emozionanti, è arrivata la proposta che non mi aspettavo: una piccola, stupenda grey tigrata, nata a Macao, sarebbe arrivata in Italia e sarebbe venuta a stare da noi…per sempre!

L’attesa è stata piena di paura e preoccupazione: saremmo stati in grado di aiutarla nell’inserimento? Come avrebbero reagito gli altri nostri cani? Sarebbe stata bene qui con noi?

Tra i dubbi e i preparativi sono passate le settimane che ci separavano, durante le quali ho assistito all’arrivo di tutti i greyhound destinati all’Italia; ho riso, pianto, sognato ogni volta che un trasportino veniva aperto e un cane iniziava la sua nuova vita…finché, il 20 marzo, è toccato a noi!

La piccola Mia è stata l’ultima grey di Macao ad aver messo zampa sul suolo italiano, la sessantacinquesima!

Mia, che si chiamava semplicemente MB39 prima che i volontari di Anima le regalassero un nome tutto suo, ha solo due anni, vissuti interamente in una piccola cella di cemento al Canidrome. E nonostante ciò è stata davvero fortunata: non è stata allenata e non ha mai corso, non ha conosciuto il lato oscuro e violento dell’uomo e per questo è estremamente socievole e amichevole con tutti.

In questi due anni però le sono state negate tutte quelle esperienze che ogni cucciolo dovrebbe poter fare e ora per lei è tutto nuovo! L’erba dei prati, i fiori, i boschi, l’acqua che scorre nei ruscelli, i viaggi in auto…ma anche le scale, il divano, i pupazzi, gli altri cani, i cibi, le coccole…insomma, Mia guarda tutto con occhi nuovi, occhi che emanano luce e stupore.

Ogni giorno apprende qualcosa e noi da lei stiamo imparando a vedere la meraviglia nascosta nelle piccole cose, perché assaggiare una fragola matura, correre nelle pozzanghere o giocare con un soffione possono essere esperienze fantastiche!

Si fa amare al primo sguardo, tutti in famiglia l’hanno accolta e accettata serenamente.

Non credevo che questa piccola grey potesse rubarci il cuore in modo così dirompente, ma lo ha fatto eccome! Siamo legatissimi, lei si è totalmente affidata a noi, con una fiducia e una devozione che commuovono…e noi ogni giorno le rinnoviamo la nostra promessa di amarla e rispettarla come merita, facendole vivere e assaporare finalmente la vita vera!

P.S. Non sappiamo esattamente quanti grey siano stati fatti nascere all’interno del Canidrome.

Molti non sono nemmeno stati registrati.

Mia e alcuni dei suoi fratelli hanno avuto un lieto fine, ma uno di loro, Principezinho, non ce l’ha fatta. Ha lottato fino alla fine, accudito amorevolmente e con professionalità dal team di Anima Macao, ma la malattia lo aveva stremato.

Ogni scoperta, ogni esperienza, ogni momento di libertà che potremo regalare a Mia sarà anche per lui, che non sarà dimenticato e resterà per sempre nei nostri cuori…

Annalisa e Simone

 

 

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×