fbpx

Analisi ematologica del Galgo Spagnolo con analizzatore ematologico LaserCyte (IDEXX)

Pubblichiamo di seguito la traduzione dell’articolo “Hematología del Galgo Español utilizando el analizador hematológico LaserCyte (IDEXX)”, disponibile in spagnolo al seguente link: 

Haematology_of_the_Spanish_Greyhound_using

1. G. Couto,1,2,3N. Bertolone,1J. I. Couto,1K. M. Couto,1S. Hensley,1J. Slack,1H. Kvitko,1F. Clemente,4P. Sanz,5D. de Nicola6

1 Dipartimento di Scienza Clinica Veterinaria. 2Centro Medico Veterinario, Collegio di Medicina Veterinaria. 3Centro di Oncologia Comparata Ohio State University, Stati Uniti. 4 Clinica Veterinaria Merced, Calpe, Alicante, Spagna. 5Studio Veterinario Bisio-Sangiorgio-Tagliabue, Genova, Italia. 6 Laboratori IDEXX, Westbrook, ME, Stati Uniti. 

Abstract

I Greyhound presentano valori ematologici e biochimici diversi da quelle dei cani di altre razze, che includono alti valori di ematocrito (HCT), conteggio di globuli rossi e concentrazione di emoglobina (HGB), un aumento della viscosità sanguigna e un basso numero di leucociti e piastrine. Queste differenze sono state considerate come proprie della razza, dal momento che si evidenziano in individui sani. L’obiettivo dello studio è quello di determinare se questa differenza dei valori ematologici si presenta anche nel Galgo Spagnolo, per poter stabilire un intervallo di riferimento per questa razza. Sono stati analizzati gli emocromi di 35 Galgo Spagnolo sani utilizzando il dispositivo diagnostico LaserCyte, IDEXX). L’HCT, il numero di globuli rossi e l’HGB tendono ad essere più alti e il numero di piastrine più basso dei valori di riferimento del dispositivo.

Introduzione

I profili ematologici dei Greyhound e degli altri levrieri differiscono da quelli dei cani di altre razze. I Greyhound presentano ematocrito (HCT), numero di globuli rossi (GR) e concentrazione di emoglobina (HGB) più alta che nei cani di altre razze. 1-8Presentano inoltre un numero più basso di piastrine, leucociti e neutrofili. 1,4,6

Hilppö (1986) ha dimostrato che Levrieri Afgani, Saluki e Whippet in Finlandia presentano anch’essi HCT, GR e HGB più alti, come i Greyhound; tuttavia, gli Irish Wolfhound presentano valori ematologici simili a quelli dei cani di altre razze.7

Materiale e metodi

Abbiamo analizzato gli emocromi completi di 35 Galgo Spagnoli sani (17 maschi e 18 femmine) ospitati presso il rifugio Sociedad Protectora di Medina del Campo, Valladolid (Scooby Medina, 41º18’29.46”N, 4º55’18.16”W), utilizzando un analizzatore ematologico. I cani sono stati valutati sani in base a un’analisi clinica e considerati giovani-adulti in base alla dentizione. Il Direttore del rifugio ha autorizzato lo studio come parte di un piano di risanamento generale, che includeva una valutazione sierologica per malattie trasmesse da vettori.9

Oltre a un esame clinico normale, tutti i cani sono risultati negativi per Leishmania(SNAPÒLeishmania Test, IDEXX Laboratories, Westbrook, ME), Ehrlichia canis, Anaplasma phagocythophilume Borrelia burgdorgferi; negativi per antigeno della Dirofilaria immitis(Canine SNAPÒ4DxÒTest, IDEXX Laboratories, Westbrook, ME); i profili biochimici erano all’interno di range normali.

Tutti i campioni sono stati ottenuti con EDTA (anticoagulante utilizzato per analisi ematologiche/chimiche, ndt) dalla vena giugulare e analizzati entro 4 ore dal prelievo. Sono stati effettuati immediatamente strisci ematici; gli strisci sono stati colorati con metodo Wright-Giemsa e valutati da un Medico Patologo (DdN) senza conoscere i valori numerici del conteggio ematico. Il numero di piastrine è stato valutato con metodo semiquantativo (esempio: numero di piastrine per campo di immersione X 20=piastrineX109/L) ed equiparato con il risultato ottenuto con il LaserCyte utilizzando il coefficiente di correlazione di Pearson.

Gli intervalli di riferimento sono stati generati utilizzando percentile 5 e 95; i paramenti dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine sono stati valutati per verificarne o meno la normale distribuzione utilizzando il metodo di D’Agostino. I risultati tra maschi e femmine sono stati confrontati utilizzando un test T di Student, con significatività a p<0,05 utilizzando il programma GraphPad Prism (GraphPad Software, San Diego, CA).

 

Risultati

I risultati dell’emocromo, espressi in media ±SEM, e gli intervalli di riferimento proposti sono riassunti nella Tabella 1. I Galgo presentano ematocrito (HCT), globuli rossi (GR) e emoglobina (HGB) più alti rispetto ai valori di riferimento del LaserCyte. Il 37% dei Galgo presenta ematocrito e il 63% la globulina superiori ai valori di riferimento (Tabella 1). Gli indici eritrocitari (che forniscono informazioni sulle caratteristiche fisiche dei globuli rossi, ndt) (esempio: volume corpuscolare medio (VCM); concentrazione di emoglobina corpuscolare media (CHCM); emoglobina corpuscolare media (HCM)) sono all’interno dei range di riferimento per i cani di altre razze. Solo il 10% dei Galgo presenta valori di globuli rossi e neutrofili (NEU) inferiori all’intervallo di riferimento, e circa un terzo presenta piastrine al di sotto dell’intervallo di riferimento. Non è stata riscontrata nessuna differenza significativa per nessuno dei parametri tra maschi e femmine.

La valutazione semiquantitativa delle piastrine ha avuto un’eccellente correlazione tra diverse valutazioni dello stesso individuo (r2=0,65). Talvolta un valore basso di piastrine era correlato ad aggregati di piastrine nello striscio.

 

Discussione

A dispetto dei diversi articoli che trattano le caratteristiche ematologiche dei Greyhound e degli altri levrieri,1-8non abbiamo trovato alcuna pubblicazione relativa alle caratteristiche ematologiche dei Galgo spagnoli. I Greyhound e i Galgo sono fenotipicamente simili; tuttavia, i primi sono impiegati principalmente in corse di breve durata (velocisti), mentre i Galgo sono impiegati per battute di caccia (corse di lunga distanza). Negli studi precedenti,1,2,4-6ematocrito, globuli rossi ed emoglobina sono risultati più elevati nei Greyhound rispetto ai cani di altre razze e superiori ai valori di rifermento del dispositivo utilizzato. Questo studio conferma che i Galgo spagnoli presentano valori ematologici simili alle altre razze levriere, in particolare per quanto riguarda ematocrito e piastrine.2,6,8,10In questo studio non abbiamo riscontrato la macrocitosi originariamente descritta nei Greyhound;1tutti i Galgo presentano un volume corpuscolare medio all’interno dei valori di riferimento per il cane. Nonostante i Greyhound e gli altri levrieri presentino un riscontro di leucociti e neutrofili al di sotto dei valori di riferimento, 1-4,8, lo stesso non è stato evidenziato nei Galgo.

In uno studio precedente, gli autori hanno ipotizzato che i Greyhound (e gli altri levrieri) presentino ematocrito alto e un numero basso di piastrine a causa alla competizione delle cellule pluripotenziali (staminali, ndt) nel midollo osseo.2Un’altra teoria attribuisce l’ematocrito alto alle caratteristiche atletiche di questa razza; tuttavia, il nostro gruppo e altri ricercatori2, hanno dimostrato che i Greyhound e i Galgo presentano un’emoglobina con affinità per l’ossigeno elevata, il che può portare a eritocitrosi (l’aumento dei globuli rossi nel sangue, ndt) compensatoria.1,4-5

I risultati del nostro studio sono simili a quelli relativi ad altre razze di levrieri, inclusi Greyhound inglese e americano, Afgano, Saluki e Whippet.8Tuttavia, non tutti i levrieri presentano queste caratteristiche ematologiche; ad esempio, gli Irish Wolfhound presentano un ematocrito simile a quello dei cani di altre razze.7

In base ai risultati ottenuti possiamo concludere che il Galgo spagnolo presenta ematocrito, globuli rossi ed emoglobina più elevati e piastrine più basse rispetto ai valori di riferimento forniti dal dispositivo diagnostico, motivo per cui si raccomanda l’individuazione un intervallo di riferimento specifico per questa razza.

 

Tabella 1

Risultati dell’emocromo utilizzando LaserCyte su Galgo spagnoli in salute. Gli intervalli di riferimento sono forniti dal produttore dello strumento di analisi (IDEXX). Valori espressi con media ±SEM.

 

Parametro

Galgo (n=35)

Intervallo di riferimento

% Galgo fuori dall’intervallo di riferimento

Intervallo proposto per i Galgo

GBs (X109/L)

Numero leucociti o globuli bianchi (WBC)

8.34±0.47

5.5-16.9

10#

7.4-9.3

NEU (X109/L)

Neutrofili

4.6±0.33

2-12

10#

1.9-2.6

LINF (X109/L)

Linfociti

2.26±0.18

0.5-4.9

3*

0.9-1.1

MONO (X109/L)

Monociti

1.024±0.06

0.3-2

0

3.9-5.3

EOS (X109/L)

Eosifili

0.43±0.07

0.1-1.49

3*

0.3-0.6

HCT (%)

Ematocrito

0.53±0.01

0.37-0.55

37*

0.50-0.55

RBC (X1012/L)

Numero globuli rossi

7.80±0.18

5.5-8.5

20*

7.4-8.2

HGB (g/L)

Emoglobina

180.4±4.1

120-180

63*

176-192

RETIC (%)

Reticolociti

0.47±0.04

 

 

0.4-0.6

RDW (%)

Distribuzione dei globuli rossi

16.30±-.25

14.7-17.9

3*

15.8-16.8

VCM (fL)

Volume corpuscolare medio

67.86±0.55

60-77

3#

66.7-69.0

CHCM (g/dL)

Concentrazione di emoglobina corpuscolare media

34.78±0.30

30-37.5

6*

34.2-35.4

HCM (pg)

Emoglobina corpuscolare media

23.73±0.34

18.5-30

0

23-24.4

PLQ (X109/L)

Numero di piastrine (PLT)

200±15

175-500

37#

170-231

 

* Superiore all’intervallo di riferimento del dispositivo.

# Inferiore all’intervallo di riferimento.

 

Ringraziamenti

Ringraziamo Laboratori IDEXXX e Savannah and Barry French Poodle Memorial Fund per il parziale finanziamento.

Sintesi

I Greyhound hanno valori ematologici caratteristici, come elevato ematocrito (HCT), elevato numero dei globuli rossi (RBC) ed elevate concentrazione di emoglobina (HGB) e viscosità sanguigna. Inoltre, presentano globuli bianchi (WBC) e neutrofili (NEU) più bassi e più basse piastrine rispetto ai cani di altre razze. Queste differenze sono state interpretate come caratteristiche specifiche della razza, dal momento che sono presenti in individui sani. L’obiettivo di questo studio è determinare se i valori sanguigni dei Galgo spagnoli si presentano al di fuori degli intervalli di riferimento per i cani, e proporre un intervallo di riferimento per la razza. Sono state valutate con un analizzatore clinico le analisi del sangue complete di 35 Galgo spagnoli sani. L’HCT, l’RBC e l’HGB tendono ad essere più elevate e le piastrine più basse rispetto agli intervalli di riferimento dello strumento per le razze canine.

 

Bibliografia

  1. Porter J, Canaday W: Hematologic values in mongrel and Greyhound dogs being screened for research use. J Am Vet Med Assoc 1971; 159,1603–1606.
  2. Sullivan P, Evans H, McDonald T: Platelet concentration and hemoglobin function in Greyhounds. J Am Vet Med Assoc 1994; 205: 838–841.
  3. Fayos M, Couto CG, Cline Iazbik C, Wellman M: Serum protein electrophoresis in retired racing Greyhounds. Vet Clin Pathol 2005; 34,397-400.
  4. Heneghan T.: Haematological and biochemical variables in the Greyhound. Vet Sci Commun 1977; 1,277-284.
  5. Shiel R, Brennan S, O’Rourke L, McCullough M, Mooney C: Hematologic values in young pretraining healthy Greyhounds. Vet Clin Pathol 2007; 36,274-277.
  6. Steiss J, Brewer W, Welles E, Wright J: Hematologic and serum biochemical reference values in retired Greyhounds. Compen Cont Educ 2000; 22,243-248.
  7. Clark P, Parry B: Some haematological values of Irish Wolfhounds in Australia. Aust Vet J1997; 57,523-524.
  8. Hilppö M. Some haematological and clinical-chemical parameters of sight hounds (Afghan Hound, Saluki, and Whippet): Nord Vet Med 1986; 38,148-155.
  9. Couto CG, Lorentzen L, Beall MJ, Shields J, et al: Serological study of selected vector-borne diseases in shelter dogs in central Spain using a pointof-care assay. Vector Borne Zoon Dis 2010; 10,1-4.
  10. Lara García A, Couto CG, Iazbik MC, Brooks M: Postoperative bleeding in retired racing Greyhounds. J Vet Intern Med; 2008; 22:525-533.
  11. Idexx LaserCyte Operator´s guide, 2004. Idexx Laboratories, Westbrook,ME.
  12. Zaldivar-Lopez S, Chisnell HK, Couto CG et al. Blood gas analysis and cooximetry in retired racing Greyhounds. J Vet Emerg Crit Care 2011 21:24-8.
  13. Zaldívar-López S, Ruano-Barneda R, Couto CG. Blood gas analysis in a Spanish sighthound breed (Galgo Español). Vet Rec e-pub ahead of printing, Marzo 17, 2011

Traduzione di Francesca Nicolosi 

Tags: , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×