fbpx

Cultura cinofila: Articoli

Che cos’è la Mobility Dog?

La MobilityDog è una disciplina di recente introduzione, non agonistica e non competitiva, aperta e idonea a tutti i team cane-conduttore. Nata in Svizzera negli anni ’90, ha avuto buon successo e si è diffusa velocemente. Per le sue caratteristiche è un ottimo strumento per migliorare l’inserimento e l’integrazione del […]

Le Motivazioni nel Cane

Spesso si sente dire che i levrieri hanno istinto predatorio, che amano correre, che sono pigri o ancora che adorano farsi massaggiare, o altro ancora. Ma che significa tutto ciò? Che significa avere l’istinto per? Preferire alcune attività rispetto ad altre? Significa che il nostro levriero, come noi, non ha […]

Alcune considerazioni su levrieri, evoluzione e motivazione predatoria

L’intervento della dottoressa Galbiati ha posto in luce alcuni aspetti fondamentali e poco studiati dei levrieri, che meritano di essere approfonditi. Quelle che seguono sono riflessioni personali che spero utili in questo senso. Secondo il modello cognitivo zooantropologico, ogni razza ha un profilo motivazionale che è formato da un mix […]

Levrieri 2P (predatori-patatoni)?

Questo articolo sarà forse troppo lungo e mi scuso in anticipo. Potete non leggerlo. Ma ci sono cose che richiedono argomentazione e non slogan. Preciso che le considerazioni che seguono sono personali. Io credo che il modello dominante nel mondo dei levrieri sia di questo tipo: il levriero, specialmente se […]

Gli Schemi comunicativi nel cane

Il cane comunica con il corpo attraverso i seguenti ambiti: la prossemica: la specifica disposizione del corpo nello spazio nei confronti dell’interlocutore (vicino, lontano, di fianco, frontale, obliqua, dietro, volgere la schiena); la postura: l’esposizione complessiva del corpo (dal suo baricentro) rispetto all’interlocutore (impettito, raccolto, seduto, sdraiato, pancia all’aria); la […]

Comunicazione e socializzazione tra cani…

A proposito di relazione e come la conoscenza del comportamento canino non sia il mezzo per liberarsi del guinzaglio ma molto di più, vi propongo questo video in cui un cane portato ad un campo per socializzare a causa dei suoi problemi a relazionarsi con i suoi simili, sfugge al controllo […]

L’approccio generico al cane estraneo

Con “approccio generico” intendiamo l’insieme delle conoscenze di base che è necessario possedere per avvicinarsi correttamente a un cane estraneo ed entrarci in contatto. L’approccio richiede il rispetto di una serie di fasi e dei relativi comportamenti adeguati: • Attenzione alla comunicazione del cane. • Avvicinarsi descrivendo una traiettoria di […]

Perché è importante usare la pettorina

Noi come associazione consigliamo l’utilizzo di una specifica pettorina (la pettorina ad H) e di un guinzaglio di 3 metri (accorciabile a 1,5 m) con l’obiettivo di tutelare il benessere del cane. Andiamo a vedere quali sono i motivi che hanno portato a tale scelta. Diverse ricerche scientifiche hanno evidenziato […]

L’approccio corretto al cane

Il primo approccio delle persone al cane è generalmente scorretto da un punto di vista comunicativo (prossemica, postura, gestualità, cinetica, coreografie – cioè i comportamenti complessi – mimica facciale e linguaggio paraverbale). Purtroppo, la cultura umana è intrisa di antropocentrismo e ritiene che il linguaggio umano sia il migliore e […]

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×