fbpx

I greyhounds sono fantastici animali da compagnia!

Proponiamo la traduzione dell’articolo “Greyhounds Make Fantastic Pets” pubblicato su “cagednw.co.uk”. “Se state pensando di accogliere in casa vostra un nuovo cane, dovreste considerare di adottare un greyhound. Informatevi presso un rifugio affidabile, poichè questi cani hanno personalità e peculiarità proprie. Un buon rifugio sarà in grado di proporvi un cane che si adatti bene alle vostre esigenze ed a quelle della vostra famiglia e terrà anche in considerazione qualsiasi altro animale presente in casa. Uno studio recente ha dimostrato che i greyhounds sono cani con personalità “A”, che significa che sono molto sensibili. Sono generalmente fantastici con i bambini, ma un adulto dovrebbe sempre essere presente quando qualsiasi cane interagisce con un bambino. Esercizio fisico: Due o tre passeggiate al giorno da 20 minuti ciascuna sono di solito sufficienti. I cani più anziani o quelli che non sono in condizioni di salute ottimali potrebbero aver bisogno di ancor meno attività fisica. Un maglioncino è un buon modo per mantenere il vostro cane comodo e al caldo; in caso di pioggia potete usare un impermeabile imbottito poichè i greyhounds non hanno molto pelo nè sottopelo! I greyhounds sono generalmente molto educati al guinzaglio. Usate sempre un collare adatto ad un greyhound, visto che hanno il collo lungo e poco protetto. Non usate mai guinzagli allungabili, il vostro greyhound può arrivare a correre fino a 60 Km all’ora, evitate di farvi male o di provocare infortuni al vostro cane. Bisognerebbe far ambientare qualsiasi cane inserito in una nuova casa per 6 settimane prima di portarlo fuori al guinzaglio. Utilizzate una museruola fino a quando non siete sicuri che il vostro cane ha comportamenti appropriati; usate solo museruole a gabbia (non di metallo) poichè queste permettono al vostro cane di respirare normalmente e di bere! I greyhounds possono surriscaldarsi molto velocemente. Non lasciate mai il vostro cane libero vicino ad una strada, cercate aree recintate per far sì che il vostro cane sia sempre al sicuro. Se il vostro cane non risponde al richiamo, non permettetegli di stare senza guinzaglio in aree aperte. Dovete conoscere bene il vostro cane ed essere sicuri che risponda al richiamo prima di lasciarlo libero in un’area non recintata, inoltre dovete controllare se il terreno è sconnesso, se ci sono buche, ceppi d’albero o recinzioni di filo spinato perchè il vostro cane potrebbe farsi male. State attenti perchè i greyhounds quando corrono così velocemente potrebbero scontrarsi con cani più piccoli e provocare incidenti. Il cibo I greyhound non hanno bisogno di più cibo di qualsiasi altro cane di taglia media; guardate sempre la guida che si trova sul vostro cibo per cani. Le diete olistiche sono di solito le migliori perchè non contengono i derivati della carne ed hanno solo ingredienti naturali. Ingredienti da evitare: derivati della carne (perchè sono gli scarti di qualsiasi carne, i becchi etc); alto contenuto di proteine (darebbe al vostro cane troppa stamina); grande quantità di cenere (la cenere è usata per aumentare il volume nei cibi commerciali più a buon mercato). Non lasciate mai il cibo in un luogo che sia raggiungibile dal vostro cane. I greyhounds possono essere soggetti alla torsione gastrica, questa è una condizione molto grave che richiederebbe l’intervento immediato del veterinario. USATE SEMPRE UNA CIOTOLA SOLLEVATA DA TERRA QUANDO DATE DA MANGIARE AL VOSTRO CANE E NON DATEGLI MAI DA MANGIARE UN’ORA PRIMA O DOPO L’ESERCIZIO FISICO. L’adattamento alla casa Il vostro cane probabilmente non ha mai vissuto in una casa e di conseguenza non vi è abituato, ma il vantaggio è che essi imparano molto velocemente. Se si verifica un incidente in casa, sistemate senza agitarvi e non sgridate il vostro cane, altrimenti prolunghereste il tempo di adattamento all’ambiente poichè il cane potrebbe diventare ansioso e un cane ansioso è un cane che ha più probabilità di combinare altri incidenti. (non usate prodotti contenenti ammoniaca quando pulite i pavimenti) Giardino Il vostro giardino deve essere ben recintato, con una recinzione alta almeno 1 metro e 80. Anche una canna lasciata in giardino potrebbe essere pericolosa per un greyhound, mantenete sempre il vostro giardino libero da pericoli. Ricordatevi che il vostro cane può arrivare a correre a velocità altissime anche in un piccolo giardino recintato. Alcune piante sono velenose per i cani, quindi assicuratevi che qualsiasi arbusto o pianta non sia velenosa. Greyhound e anestesia Affidatevi ad un veterinario che conosca i greyhounds. I greyhounds possono avere problemi a causa dell’anestesia e voi dovete essere sicuri che il vostro veterinario ne sia a conoscenza. Non esitate mai a contattare il vostro veterinario, un veterinario esperto sà come affrontare qualsiasi problema. Il riposo I levrieri amano stendersi su un comodo divano, se non volete che il vostro cane salga sul divano allora fateglielo capire sin dall’inzio e prima che vi si sistemi sopra. Una grande cuccia calda ed imbottita potrebbe essere una valida alternativa. I greyhound non hanno molto pelo o sottopelo, quindi non sono fatti per stare fuori! TU NON PUOI CAMBIARE IL MONDO MA PUOI CAMBIARE IL MONDO DI UN LEVRIERO RESCUE.” Sotto il link all’articolo in lingua originale: Greyhounds Make Fantastic Pets

Tags: , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×