fbpx

Irlanda 2019 – Già 254 grey hanno subito infortuni e 86 sono stati uccisi nel mondo delle corse.

29/10/2019

Dall’inizio del 2019 nei cinodromi irlandesi 254 greyhound hanno subito infortuni e 86 hanno perso la vita.

Le ultime agghiaccianti statistiche sono state denunciate dalla deputata Maureen O’Sullivan durante un’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Agricoltura, Michal Creed.

I dati sono peggiori del previsto, infatti quelli forniti all’inizio di ottobre al Ministro Creed suggerivano che gli infortuni e i decessi fossero minori. Rispondendo all’interrogazione del 15 ottobre, il ministro Creed ha detto alla deputata O’ Sullivan che l’Irish Greyhound Board lo avrebbe “informato che dei 67.220 greyhound che hanno gareggiato dal 1° gennaio 2019 fino a quel momento, lo 0,34% avrebbe subito un infortunio, mentre lo 0,11% erano stati soppressi (le % corrispondono a 228 infortuni e 73 decessi)”.

Tuttavia alla domanda successiva del ministro Creed in cui chiedeva un resoconto analitico di questi dati si è scoperto che tra gennaio e la fine di settembre hanno gareggiato 74.802 cani, di cui 254 si sono infortunati e 84 sono stati soppressi a bordo pista.

E’ possibile vedere la relazione completa qui:

2019 Report – All tracks injuries and deaths

Tra gli incidenti c’è stato un greyhound che il 17 agosto a Shelbourne Park ha avuto un attacco cardiaco e un greyhound che il 13 luglio si è “scontrato con un palo della luce” nella pista di Thurles. La maggior parte degli incidenti hanno riguardato infortuni ai garretti; altri alle zampe, polsi, schiena, collo, coda, muscoli e zampe.

Il riferimento del Ministro Creed a “67.220 greyhound” è fuorviante perché questo dato fa riferimento alle iscrizioni alle gare e non ai singoli cani. Come rivelato ad un incontro della Commissione dei Conti Pubblici tenutosi a settembre, “l’attuale bacino di approvvigionamento per le corse coi greyhound si compone di circa 3.600 animali”. Questo significa che la percentuale di cani infortunati ed uccisi è circa 20 volte più alto delle stime quotate dal Ministro, cioè quest’anno si è infortunato il 7% dei cani del bacino ed il 2% è stato soppresso.

Gli ultimi dati portano a 1.813 il numero di greyhound infortunatisi e a 590 il numero di quelli soppressi nei cinodromi in Irlanda solo negli ultimi cinque anni.

I dati dell’Irish Greyhound Board si basano sugli infortuni e i decessi “registrati”, suggerendo che il numero attuale potrebbe essere più alto. Infatti non tengono conto dei greyhound infortunatisi nei cinodromi e soppressi successivamente altrove.

I greyhound non muoiono solo nei cinodromi a bordo pista. Come denunciato recentemente dal reportage della RTE’ “Greyhounds Running for Their Lives”, ogni anno circa 6.000 cani vengono uccisi senza pietà perché non sono abbastanza veloci da vincere una gara: 

 

Negli ultimi nove anni sono stati uccisi anche 2.782 greyhound detenuti nei canili di tutto il paese.

A questi link potete leggere l’intera interrogazione parlamentare con domande e risposte:
https://www.kildarestreet.com/wrans/?id=2019-10-15a.75 (15 Ottobre)
https://www.kildarestreet.com/wrans/?id=2019-10-24a.544 (24 Ottobre)

INFORTUNI E DECESSI DENUNCIATI NEI CINODROMI IRLANDESI

2019 (da gennaio a settembre)
254 infortuni, 84 decessi

2018: 353 Infortuni. 121 Decessi

2017: 357 Infortuni. 124 Decessi

2016: 427 Infortuni. 139 Decessi

2015: 422 Infortuni. 122 Decessi

CAMPAGNA

Nel Bilancio 2020 sono stati stanziati altri € 16,8 milioni dei già scarsi fondi pubblici da destinare al greyhound racing. Dal 2001 il dog racing ha ricevuto più di un quarto di miliardo di euro di denaro dei contribuenti. Contattate il vostro rappresentante in parlamento e chiedete di porre fine a questi finanziamenti pubblici votando CONTRO l’Horse and Greyhound Racing Fund Regulations 2019 previsto per il mese prossimo. Visitate il sito del Parlamento irlandese per i contatti dei vari deputati: https://www.oireachtas.ie/en/members/tds/…

Diciamo NO all’industria del greyhound racing, non andate a vedere le corse coi greyhound né alle raccolte fondi/feste di addio al nubilato e celibato organizzate all’interno dei cinodromi.

STOP AI FINANZIAMENTI PUBBLICI AL GREYHOUND RACING

Contattate subito il Primo Ministro d’Irlanda Leo Varadkar ed il Ministro della Finanza Paschal Donohoe per chiedere di porre fine ai finanziamenti pubblici al greyhound racing.

An Taoiseach, Leo Varadkar
Government Buildings,
Upper Merrion St, Dublin 2
Telephone: +353 (0)1-6194020
Email: [email protected]; [email protected]; [email protected]
Tweet to: @LeoVaradkar
Leave a comment on Facebook: https://www.facebook.com/LeoVaradkar

Paschal Donohoe TD
Minister for Finance
Email: [email protected]; [email protected]
Phone: +353 (0)1 6045810
Leave a comment on Facebook: https://www.facebook.com/PaschalDonohoe/
Tweet to @Paschald

Email “I support an end to all state funding to the cruel greyhound industry and a ban on hare coursing” to all Fine Gael TDs

[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; Patrick.O’[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]

Email “I support an end to all state funding to the cruel greyhound industry and a ban on hare coursing” to all Fianna Fáil TDs

[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]

Email “I support an end to all state funding to the cruel greyhound industry and a ban on hare coursing” to all Labour Party TDs
[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]

Firmate e condividete queste petizioni

Irish Government: Stop Giving Millions of Euro to Cruel Greyhound Industry
https://www.change.org/p/irish-government-stop-giving-milli…

Ireland – Ban cruel hare coursing
www.change.org/p/ireland-ban-cruel-hare-coursing

Stop supporting the cruel greyhound industry
https://www.change.org/p/stop-supporting-the-cruel-greyhoun…

GAA: Stop club fundraisers at greyhound tracks
https://www.change.org/p/gaa-stop-club-fundraisers-at-greyh…

Tell Gain Pet Nutrition to Stop Sponsoring Greyhound Racing
https://www.change.org/p/jimtracy-glanbia-ie-tell-gain-pet-…

Contattate il Ministro della Cultura, Josepha Madigan, per esortarla a interrompere definitivamente le autorizzazioni alla caccia alla lepre coi cani.

Email: [email protected] or
Phone: +353 (0)1 631 3800
Leave a comment on Facebook: https://facebook.com/JosephaMadiganFG
Tweet to: @josephamadigan

Guardate il documentario della RTE: Greyhounds Running for Their Lives per esser testimoni degli orrori del greyhound racing
https://www.youtube.com/watch?v=ZYTb2qBjlMM

Il Governo irlandese ha garantito all’industria del dog racing:

2001 €11,777,583
2002 €13,613,163
2003 €12,837,200
2004 €13,382,800
2005 €13,670,000
2006 €14,012,000
2007 €14,572,000
2008 €15,257,000
2009 €13,625,600
2010 €11,852,800
2011 €11,460,000
2012 €11,258,000
2013 €11,004,000
2014 €10,844,000
2015 €13,600,000
2016 €14,800,000
2017 €16,000,000
2018 €16,000,000
2019 €16,800,000
Totale: €256 milioni (€0.256 miliardi)

Fonte: Ministro dell’Agricoltura Michael Creed in risposta all’interrogazione parlamentare nel dicembre 2018

©Petlevrieri 

Post originale: 

https://www.kildarestreet.com/wrans/?id=2018-12-04a.1259

 

Tags: , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×