fbpx

Elite Choice – Grey salvato dal Canidrome Macao – In corso di adozione

settembre 2019

Greyhound maschio
Mantello bianco con orecchiette nere e macchie nere sul corpo
Altezza: 70 cm al garrese
Data di nascita: 01.04.2011

Elite Choice è un cavaliere dall’animo gentile e sensibile. 

Attualmente vive con una famiglia foster a Macao, in attesa di venire in Italia. È, dunque, già abituato a vivere in appartamento e in un contesto famigliare. È estremamente rispettoso delle regole di casa, ha già pienamente appreso le routine della passeggiata e i ritmi della vita in famiglia, fatta di momenti di condivisione e altri di solitudine, di rispetto di risorse e spazi. In famiglia ci sono due bambine con cui Elite è a suo agio, è molto garbato e paziente. Un vero lord. 

Si mostra fiducioso, aperto alla conoscenza delle persone. Ama il contatto. Ha scoperto l’aspetto gradevole delle carezze e ne è diventato un autentico estimatore. Sta scoprendo il gioco e sembra tornare un cucciolone quando vi si immerge. Non gli sembra vero che nella vita ci si possa anche divertire e ci possano essere degli umani che desiderano divertirsi con lui.

Ha modi garbati e rilassati. Mostra di essere riflessivo e nel contempo curioso, motivato ad apprendere e a capire. Si mostra referenziato all’essere umano, ne cerca la relazione e la collaborazione. Ci tiene tantissimo a ottenere l’approvazione e a sentirsi coinvolto. 

Si mostra in grado di gestire la solitudine, e può vivere con altri cani così come da figlio unico. Con gli altri cani è appropriato e in grado di leggerne i segnali comunicativi e di applicare le regole del galateo canino. Sa riconoscere e trattare da partner sociali i cani piccoli, con i quali può convivere. Non sappiamo al momento come si comporta con i gatti. Ama andare in auto.

Elite Choice sarebbe dovuto arrivare in Australia entro giugno, ma a fine gennaio gli è stato diagnosticato un tumore alla lingua in fase iniziale, dunque fortunatamente pienamente trattabile e con prognosi favorevole. È stato operato e il tumore è stato totalmente asportato. È stato poi sottoposto a un ciclo di chemioterapia che è andato molto bene. Gli ultimi esami del sangue di controllo effettuati sono molto buoni. 

Questa notizia è stata accolta con grande gioia da tutti noi. Elite Choice è stato dunque valutato idoneo a viaggiare e può essere preparato per l’arrivo in Italia. 

La normativa europea per le importazioni di cani da Paesi Terzi prevede una serie di adempimenti sanitari e doganali che prevedono, tra l’altro, un tempo di almeno 4 mesi dal momento della somministrazione del vaccino contro la rabbia. In particolare, è richiesto l’esame sierologico antirabbico da effettuarsi su un campione di sangue di ogni cane. L’esito è considerato favorevole quando viene dimostrata la presenza di un titolo di anticorpi antirabbia pari o superiore a 0,5 UI/ml. Il prelievo deve essere eseguito almeno 90 giorni  prima dell’importazione e un mese dopo la somministrazione del vaccino contro la rabbia. L’esame per la titolazione (dosaggio) degli anticorpi antirabbia deve essere eseguito da un laboratorio riconosciuto dell’Unione Europea.

Elite potrà dunque arrivare in Italia a partire da gennaio, richiedendo la normativa di 3 mesi dal momento del test di titolazione antirabbica. 

È sterilizzato e dotato di regolare libretto sanitario internazionale. 

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci
– scrivendo a: [email protected] o [email protected]
– telefonando ai seguenti numeri: 338 95 41 011 – 345 45 43 054
– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito cliccando qui

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×