fbpx

Rose – Già in Italia presso famiglia foster – In corso di adozione

Lurcher femmina incrocio saluki greyhound
Mantello bianco e fulvo
Altezza: 63 cm al garrese
Data di nascita: 01/03/2016

OK GATTI

Rose è arrivata in Italia il 16 ottobre, aveva una famiglia che l’aspettava, la quale per seri problemi famigliari ha rinunciato all’adozione. Rose è quindi stata accolta da una famiglia foster che si prenderà cura di lei fino all’adozione, facendole fare tante esperienze positive con le persone, gli altri cani, e il mondo. 

Attualmente Rose sta convivendo armoniosamente con un gruppo numeroso di cani, sia maschi che femmina, sia levrieri che non, sia di grande taglia che di piccola taglia. Si sta mostrando anche pacifica e rispettosa nei confronti della gatta di casa. 

Si sta mostrando molto rispettosa degli arredi famigliari, non ha mai sporcato in casa e ha appreso rapidamente le regole e routine di casa. confermandosi una lurcher molto intelligente e con una grande resilienza. 

E’ una lurcher sopravvissuta ad anni difficili in cui è stata detenuta e sfruttata dai traveller. Come la si incontra colpisce la sua   eleganza, la sua delicata fierezza e quel riserbo prudenziale di chi è consapevole che la novità e gli sconosciuti possono essere fonte di problemi. Quindi occorre procedere con prudenza. 

Nel primo approccio agli estranei Rose si mostra quindi riservata e un po’ circospetta. Ha bisogno di un po’ di tempo per capire che sta accadendo. Questa diffidenza è maggiormente riscontrabile nelle situazioni al chiuso e dove c’è poco spazio, in cui probabilmente Rose avverte che non ha tutto questo agio di scegliere come rapportarsi alla persona o all’oggetto sconosciuto. Se comunque le si concede tempo, spazio e un minimo di empatico agio, Rose supera la diffidenza e si apre alla conoscenza. 

In questo le è grande alleata la sua curiosità e anche la sua forte motivazione affiliativa, cioè il forte desiderio di poter conoscere persone interessanti e affidabili con cui sviluppare un legame. 

Questi suoi due caratteristiche sono una grande risorsa ed alleata per lei per vincere la sua appresa ritrosia e diffidenza  e per noi umani per riuscire a ottenere la sua attenzione e fiducia, se siamo in grado di proporci a lei come persone interessanti, empatiche, rassicuranti e protettive.

In effetti con le persone che conosce e di cui si fida Rose tira fuori tutta la sua adorabile dolcezza e affettuosità. Da loro ama farsi accarezzare e coccolare, cerca lo scambio, la collaborazione e la condivisione. 

In famiglia infatti si sta mostrando affabile e affettuosa, sempre ovviamente con grande garbo. Le piace ricevere attenzioni e coccole, ma non compete per averle, né invade spazi e momenti altrui. 

Apprezza la vita tranquilla, fatta di routine appaganti e prevedibili,  e un’atmosfera famigliare tranquilla. 

Mostra infatti di cercare una referenza all’umano, nel senso che cerca con lo sguardo e con il linguaggio del corpo la relazione con una persona di riferimento, che sappia essere per lei una guida affidabile, rassicurante e interessante. Se la trova, si affida e si apre ed è invogliata e contenta di andare nel mondo con quella persona. 

Non è intimorita dai bambini, ma abituata alla loro presenza e ai loro movimenti e gesti non sempre così appropriati, armonici e prevedibili. E’ molto paziente e accomodante con loro. Può convivere con loro.

Con gli altri cani Rose si mostra competente e garbata. Dimostra di sapere comunicare correttamente e si inserisce con competenza e misura nelle dinamiche di gruppo. E’ molto rispettosa degli spazi, tempi e risorse degli altri cani. Rispetta gli altri cani ma si aspetta di essere rispettata. Non ama i cani irruenti, invadenti e maleducati. Li sopporta stoicamente con molta pazienza, ma se può ne prende distanza evitando l’interazione. Per questo suo savoir faire, viene facilmente accettata e anche ricercata dagli altri cani. Va d’accordo con i cani di razza diversa. E’ appropriata e gentile con i cani di piccola taglia con cui può convivere. 

Al guinzaglio è educata. Cerca lo sguardo e l’appoggio della persona che la conduce, da cui si aspetta di essere guidata e accompagnata nel mondo. Se avverte che la persona che è in grado di farle da guida, si affida e si lascia condurre e tira fuori la sua curiosità verso le esperienze e il mondo.

Rose può fare la figlia unica in quanto mostra di essere in grado di gestire la solitudine, mantenendo e ritrovando la calma, purché le ore si solitudine siano costruite con gradualità. 

Rose ha mostrato comportamenti pacifici e rispettosi verso i gatti, sia quelli che ha incontrato nella cattery, sia quelli che ha incontrato per strada. Inoltre si sta mostrando totalmente pacifica con il gatto di casa con cui sta convivendo nella famiglia foster. Può  dunque convivere con i gatti in contesto domestico purché sia applichino le regole per un corretto inserimento.  

Proviene dal rifugio irlandese di Limerick Animal Welfare. E’ arrivata in Italia il 16 ottobre 2021. E’ disponibile subito per l’adozione. È sterilizzata. È dotata di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci

– scrivendo a: adozioni.petlevrieri@gmail.com o stefania.petlevrieri@gmail.com

– telefonando ai seguenti numeri cell. 328 61 85 068 – 345 45 43 054

– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

Rose in famiglia foster:

Rose il giorno del suo arrivo in Italia:

Rose in Rifugio:

Tags: , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×