fbpx

Oryn

Lurcher maschio (incrocio saluki e deerhound)
Mantello bianco
Altezza: 64 cm al garrese 
Data di nascita: 11/01/2019

Oryn è un meraviglioso lurcher, ritrovato con una zampa rotta, con molte probabilità spaccata intenzionalmente da alcuni traveller che lo ritenevano inutile, per impedirgli di seguirli. È stato abbandonato in un luogo isolato, senza cibo, acqua e riparo. La sua storia ricorda tantissimo quella di Lorcan, ora felicemente adottato in Italia …ma ahimè è simile alla storia di tanti lurcher di Irlanda. 

La sua storia di crudeltà non è infatti un’eccezione, ma il destino spietato che si abbatte su molti lurcher in Irlanda. Per fortuna, i volontari di LAW lo hanno trovato e recuperato prima che morisse.

È stato subito portato in clinica, dove è stato operato. L’intervento è andato molto bene, come pure il decorso post operatorio e Oryn sta recuperando totalmente la funzionalità dell’arto  

Oryn ha affrontato il decorso postoperatorio con grande pazienza e collaborazione e ha conquistato tutto lo staff con la sua simpatica, affettuosità e bonarietà. 

È un ometto dal cuore d’oro, di un’affettuosità e simpatia disarmanti. E’ un concentrato di allegria e voglia di vivere. 

E’ vivace e molto giocherellone. Adora incontrare le persone e conoscere. E’ fiducioso e molto affettuoso. E’ a suo agio sia con gli uomini che con le donne, con gli adulti che con i bambini. 

Ama il contatto e lo scambio di affettuosità. E’ affettuoso, generoso ed empatico. Gli piace essere coinvolto nelle attività, sentirsi utile e mette in capo indubbie doti nel rendersi amabile. Ovunque vada, conquista le persone con la sua allegria e simpatia. 

E’ molto intelligente e curioso,  veloce ad apprendere. 

E’ molto referenziato sull’essere umano. Ne cerca la guida e la collaborazione. Ama apprendere insieme all’umano e ci tiene molto ad ottenere l’approvazione dei suoi umani di riferimenti. Si lega molto alle persone e alla famiglia. 

Essendo ancora molto cucciolone, ama giocare. Gioca da solo, con gli altri cani, con le persone. Ama correre ed è uno spasso vederlo correre. 

E’ un cane che ama fare esperienze. Infatti, se gli sono offerte esperienze interessanti, la sua esuberanza si ridimensiona e Oryn accede a modalità più rilassate e riflessive nel suo rapporto al mondo e agli altri. Allo stesso modo, di fronte alle novità prevale la voglia di conoscerle e farle sue. Una volta fatte sue, Oryn recupera modi riflessivi, garbati e rilassati. 

Ama i bambini. Per lui sono compagni di giochi e coccole…e i bambini e gli adolescenti amano lui. 

È appropriato e socievole con gli altri cani. Si mostra competente e trova il modo per andare d’accordo e farsi rispettare. Va d’accordo sia con i maschi che con le femmine. È appropriato e sempre pacifico anche con i cani di piccola taglia, con i quali può convivere. Attualmente divide il suo kennel con un cane di piccole dimensioni, con cui va molto d’accordo. 

Mostra comportamenti predatori con i gatti, non può convivere con loro. 

Fortunata la famiglia che lo adotterà. 

Attualmente si trova presso il rifugio irlandese di Limerick Animal Welfare. Arriverà in Italia il 30 maggio 2020.

È sterilizzato. È dotato di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci:
– scrivendo a: [email protected] o [email protected]
– telefonando ai seguenti numeri cell. 328 61 85 068 – 345 45 43 054.
– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×