fbpx

Duncan – già in Italia presso famiglia foster

 

Lurcher saluki maschio
Mantello dorato con petto bianco
Altezza: 65 cm al garrese
Data di nascita: 01/11/2019

Duncan è un cane solare e propositivo e adora essere coinvolto dal gruppo famiglia. Sentirsi parte di un gruppo per lui è fondamentale.

È curioso ed interessato a tutto ciò che lo circonda, sia in casa che in esterno, e partecipa attivamente alla vita familiare.

È un cane però molto intelligente, che cerca la collaborazione e soprattutto la concertazione con l’umano e che dunque  si attende che le decisioni e le proposte dell’umano gli siano rese comprensibili, siano sensate e finalizzate ad uno scopo a lui chiaro. 

Questo non significa che si debba fare quello che dice lui, ma che si attende appunto che le scelte e proposte siano chiare e coerenti e che la relazione non sia a senso unico, del tipo “l’umano decide e io mi adeguo”, ma ci siano momenti e situazioni in cui può proporre, dire la sua, e in cui si fanno cose che piacciono e interessano a lui. 

Se non condivide le scelte prese dal gruppo non stenta a comunicarlo ed è molto chiaro nel comunicarlo. Vi è veramente in lui una grande fiducia nella possibilità di un legame reciproco con l’umano, nella possibilità che i suoi umani di riferimenti possano essere interlocutori in grado di capirlo e di accreditarlo dandogli rispetto, ruolo e voce in capitolo. 

Accreditarsi a lui non è cosa così immediata e scontata. Necessita quindi di una famiglia che lo sappia leggere e lo capisca e che imposti una relazione basata sul dialogo e non sulla prevaricazione.

Sa bene ciò che vuole ed utilizza un ventaglio espressivo ampio. Se non viene capito o ascoltato tende ad andare in frustrazione e ad usare la bocca come modalità comunicativa, anche se ormai difficilmente accade. Usa la bocca con competenza e con controllo della presa, quindi non per aggredire, ma appunto richiamare l’attenzione e esprimere in maniera più netta ed energica bisogni e emozioni che non sono state colti nelle precedenti comunicazioni da lui fatte in modo più misurato tramite la postura, la prossemica, tutta l’espressività del muso, dello sguardo e delle orecchie. 

E’ super coccolone e cerca molto il contatto fisico. Adora e gode delle comodità e ama condividere letti e divano. 

Il momento della giornata più critico per lui (unico momento nel quale talvolta ancora stringe) è la mattina. Vedere gli umani che si preparano lo manda in ansia. Accetta di stare a casa se c’è un altro cane con lui. Non accetta invece di veder uscire altri cani da casa, anche se rimangono degli umani in sua compagnia. Si sente tagliato fuori dal gruppo e dalle esperienze che percepisce gli altri stanno andando a fare. 

È un cane solare ed attivo, con l’argento vivo addosso. In esterno in ambiente a lui congeniale adora perlustrare ed esplorare, e non gli sfugge nulla.

Quando è a suo agio in passeggiata difficilmente cammina a fianco del conduttore, gli stimoli per lui sono molti e dunque tutta la sua attenzione è sull’ambiente, da perlustrare, osservare, annusare, vivere e sperimentare. In questa circostanza vengono più che mai fuori la sua voglia di fare esperienze, la sua curiosità, la sua giovinezza. 

Ha esigenza di poter godere di momento di esperienza e perlustrazione in libertà in ambienti protetti. 

In situazioni più urbane invece cambia completamente modalità. Preferisce rimanere dietro al conduttore per osservare e studiare l’ambiente prima di affrontarlo, e talvolta si blocca e necessita di appoggio e di conferme. Non ama frequentare zone molto trafficate, se deve si adatta, ma preferisce sicuramente il contesto semi urbano o rurale.

È un cane molto sociale e socievole, non teme le persone e sa relazionarsi perfettamente con qualsiasi cane, conosciuto e non, purché gli si dia la possibilità di farlo. In alternativa cerca in tutti i modi di raggiungerli.
È competente negli approcci. sa leggere perfettamente la comunicazione canina e dà risposte adeguate. E’ competente anche con i cani piccoli, con cui può convivere. 

Con i gatti in esterno è predatorio, mentre col gatto di casa sta provando a costruire un dialogo e sta facendo progressi giorno dopo giorno. Può essere inserito in una famiglia con gatti, purché venga fatto l’inserimento in modo graduale e competente, con gatti competenti e poco cinetici, procedendo con pazienza e rispetto dei tempi dei gatti e di Duncan, senza l’obbligo di farli vivere da subito negli stessi ambienti.

Ideale per lui una famiglia attiva che abbia già un cane socievole e bilanciato, che sappia modulare l’arousal.

È stato sterilizzato il 11/03/2021.. È dotato di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Si trova già in Italia ed è disponibile da subito per l’adozione. 

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci

– scrivendo a: adozioni.petlevrieri@gmail.com o stefania.petlevrieri@gmail.com

– telefonando ai seguenti numeri cell. 328 61 85 068 – 345 45 43 054

– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

Duncan in famiglia Foster:

Duncan il giorno del suo arrivo in Italia:

Duncan in rifugio:

 

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×