fbpx

Rayo – Già in Italia presso famiglia foster

Galgo maschio
Mantello bianco con macchie nere
Data di nascita:  27/05/2015
Ok gatti

Già in Italia

Rayo si trova già in Italia presso una famiglia foster che si prenderà cura di lui facendogli fare tante esperienze positive.

 

Aggiornamento Rayo 17 agosto

Rayo è già in Italia e sta convivendo serenamente con altri 5 levrieri e una bimba in preadolescenza nella sua famiglia Foster.

 
Rayo è un galgo statuario, di grande mole e vigore, pelo bianco ruvido e sguardo sveglio.
 
In ambiente domestico è super giocherellone, ama i bambini ed è un ottimo compagno di divertimento, modula forza e agilità per godere appieno dei momenti di vita quotidiana.
 
Rayo è anche abilissimo nei momenti di Relax, adora le coccole e ama dormicchiare accanto al suo umano in una domenica uggiosa.
 
Questo bel ragazzone è un cane molto empatico, referenziato all’umano ed è facile rimanerne affascinati.
 
Con i levrieri, sia maschi che femmine, può vivere armoniosamente e condividere momenti di gioco e relax, si modula negli approcci e non è competitivo sulle risorse! Dimostra grandi competenze nel rapportarsi con loro, ed è molto bravo ad inserirsi nelle dinamiche di branco.
 
A seguito di un’aggressione subita in rifugio poco prima del suo arrivo in Italia può andare in difensiva con i cani non levrieri che incrocia al guinzaglio ma quando è messo in condizione di comprendere i messaggi degli altri cani ha un approccio composto e rispettoso del galateo canino.
 
Chi deciderà di adottare Rayo inizierà un percorso che porterà a grandi soddisfazioni, avrà un compagno capace di mantenere attivi corpo e mente, come diceva Einstein ‘dalle difficoltà nascono le opportunità‘. Un opportunità di crescere insieme conoscersi e fidarsi, darsi l’opportunità di guardarsi negli occhi e sostenersi nelle difficoltà.
 
Rayo ha bisogno di una famiglia empatica, che possa comprenderlo, capace di mettersi in gioco  per aiutarlo a recuperare serenità in ogni circostanza, che si butti nel suo mondo per stravolgered insieme camminare spettinati verso il futuro.
 
Il contesto adozione ideale è un ambiente non urbano, non perchè abbia particolari timori, ma per evitare continui stimoli esterni,  con un altro levriero equilibrato.  Rayo non ama la solitudine, amplifica le insicurezze ma la presenza di un levriero sereno lo aiuterebbe molto. In alternativa dovrebbe essere una situazione con pochissima a nulla solitudine.
 
Le paure non sono altro che ostacoli per sbarrare la strada. Per superare le paure è necessario continuare a camminare e a guardare avanti più forti e più saggi di prima. – Antonia Gravina

Adora andare in passeggiata. Nella famiglia foster fa lunghe gite nei boschi e in montagna, e qui muove agevolmente. E’ molto curioso e ama perlustrare. E’ il compagno perfetto per una famiglia attiva, che ami fare escursioni in natura. E’ molto gratificato dal condividere esplorazioni e attività insieme al suo branco umano.

Rayo è molto affettuoso e tenero, commovente in questa sua ricerca di contatto e vicinanza con e persone. Ha bisogno di una famiglia che lo faccia sentire a casa, amato e rispettato e sicuro di non subire più abbandoni.

E’ un galgo bellissimo, dal mantello stupendo e dalla linea statuaria, ma anche con quelle caratteristiche di tenerezza e fragilità che toccano il cuore.

PROFILO IN RIFUGIO 

Rayo è il classico maschio per eccellenza: bello, gentile, signorile, attento e desideroso di coccole. Bianco con macchie nere, il suo mantello è splendido e regale e l’espressione del suo musetto, tra la dolcezza e la seriosità, conferisce a questo galgo un aspetto magnifico.

La sua storia è quella di tutti, purtroppo, e parla di sfruttamento, maltrattamento, sofferenza, e abbandono. Ma la speranza in un futuro migliore Rayo ce l’ha scritto negli occhi, in quegli splendidi occhi il cui sguardo racchiude tutto il suo passato e l’attenzione sul suo futuro.

Rayo è bravissimo in passeggiata: uscito dal paddock si lascia condurre, non tira al guinzaglio e segue passo dopo passo il conduttore. E’ curioso come tutti i galgo che hanno conosciuto soltanto il misero giaciglio dove hanno dormito e la sterile campagna dove hanno rincorso una lepre. Annusa tutto e cerca di incamerare tutti gli odori che incontra.

Nonostante abbia ricevuto dall’essere umano soltanto crudeltà, si rapporta bene con gli uomini. E’ bellissimo e amichevole.

Rayo adesso aspetta una famiglia che lo ami, lo rispetti e che gli faccia finalmente vivere una vita degna di questo nome. Per chi saprà scoprire in lui, al primo sguardo, i suoi pregi e i suoi sogni, diventerà l’amico fedele di tutta l’esistenza.

Abbiamo testato Rayo con i gatti e non ha mostrato atteggiamenti predatori con un gatto fermo. Lo ritesteremo anche con un gatto in movimento per maggiore sicurezza.

È sterilizzato e dotato di passaporto con regolare antirabbica e vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci
– scrivendo a: adozioni.petlevrieri@gmail.com o stefania.petlevrieri@gmail.com
– telefonando ai seguenti numeri: 328 61 85 068 – 345 45 43 054
– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito cliccando qui

Rayo nella sua famiglia foster:

Rayo in Italia

Rayo in rifugio

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×