fbpx

Maior – Adottato il 26.10.2019

 

Galgo maschio
Mantello tigrato
Data di nascita: 03.2017
In rifugio dal: 12.02.2019
OK GATTI

Maior è un giovane e stupendo galgo. Ha un musetto meraviglioso e la tigratura grigia del suo mantello ha un disegno molto particolare. Cattura l’attenzione per la sua bellezza, ma se lo incontri ti colpisce al cuore per la sua commovente tenerezza. Maior non ha avuto una vita facile. È arrivato in rifugio trascurato e denutrito. Era insicuro e ha avuto un periodo di difficoltà nel paddock, perché sopraffatto dai cani più forti e prepotenti. Ora è stato spostato in un paddock più piccolo con cani pacifici, dove vive tranquillo.

È stato scartato subito dopo la sua prima stagione di caccia ed è facile intuirne il perché: durante i cat test Maior non ha infatti mostrato interesse verso i gatti, anzi, ne era intimorito. Non ha proprio l’indole del cacciatore e, probabilmente, dopo i primi deludenti allenamenti, il galghero lo ha tenuto recluso fino all’abbandono.

Maior non ha avuto belle esperienze con le persone fino al giorno in cui è stato salvato. Per questa ragione, il suo desiderio di affetto, di avere finalmente qualcuno di cui potersi fidare e che si prenda cura di lui, è particolarmente toccante. Quando i nostri volontari sono entrati nel paddock dove vive, Maior li ha studiati inizialmente da lontano, senza avvicinarsi. Ma il desiderio di interagire e di potersi fidare che questo galghetto ha dentro, sono più forti della sua insicurezza. Maior si è sciolto in fretta e si è fatto mettere il collare per la passeggiata senza particolari difficoltà. Quando comprende che non c’è pericolo, e questo avviene velocemente, Maior mostra tutta la sua natura di coccolone dolcissimo. Si siede, tutto beato e sorridente e strofina la testolina sotto la mano, per non smettere di essere accarezzato.

In passeggiata Maior non ha molta esperienza, ma è molto referenziato sulla persona che lo conduce, la segue e si affida. Se si trova in difficoltà, cerca il contatto visivo e chiede indicazioni al conduttore. Nell’area più tranquilla del rifugio si è completamente rilassato. Si è mostrato sereno e felice di godersi attezioni e coccole da parte degli umani che erano con lui.

Abbiamo testato Maior con i gatti a luglio e a settembre. In entrambe le occasioni non ha mostrato interesse né tanto meno predatorietà verso i felini. Anzi, è leggermente intimorito dai gatti e preferirebbe andarsene quando viene portato alla gattiera. Pensiamo che Maior possa senz’altro imparare a vivere con gatti in casa. Potrebbe inizialmente mostrare timore ma se la famiglia seguirà le indicazioni per un corretto inserimento, riteniamo che possa diventare un ottimo compagno di vita anche per i felini.

Maior è gentile e delicato con gli altri galgo del rifugio. Per sua indole non è prepotente né invadente: un compagno calmo ed equilibrato lo aiuterebbe senz’altro ad ambientarsi nella nuova vita. Non mostra problemi con cani di differenti dimensioni o sesso: può, infatti, convivere con cani maschi e femmine anche di piccola taglia, se rispettosi ed educati come lui.

Maior avrebbe bisogno di una famiglia sensibile ed empatica, che gli dia sicurezza e molto affetto, rispettando i suoi tempi. Sarebbe preferibile un contesto non troppo urbanizzato e affollato e, come detto, lo aiuterebbe la presenza di un cane equilibrato che possa fargli da guida. Maior è uno di quei galgo che sbocciano come splendidi fiori, quando arrivano in una famiglia in cui si sentono amati, compresi e rispettati. Darà tantissima soddisfazione ai suoi umani: è un vero tesoro che aspetta solo di essere scoperto!

Il tenero e bellissimo Maior arriverà il 26 ottobre e attende con tanta speranza la sua famiglia per sempre.

È sterilizzato e dotato di passaporto con regolare antirabbica e vaccinazioni previste per legge.
Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci
– scrivendo a: [email protected] o [email protected]
– telefonando ai seguenti numeri: 338 95 41 011 – 345 45 43 054
– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito cliccando qui

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×