fbpx

Lendl – Adottato 11/07/2020

Greyhound maschio
Mantello tigrato
Altezza: 70 cm al garrese
Data di nascita: aprile 2019

pubblicato 11 maggio 2020

Lendl e Nadal sono fratelli e sono stati salvati un mese fa dai volontari del rifugio irlandese di GSPCA. Si stanno mostrando due adolescenti scanzonati, dolcissimi, bonari, con una grandissima voglia di godersi la vita. 

Si vede che hanno visto poco del mondo e che non ha mai conosciuto, prima di essere salvati dal rifugio, il divertimento del gioco e l’interazione ludica con gli altri cani, la possibilità di un’interazione affettuosa con gli esseri umani. Stanno scoprendo tutto ora e lo fanno con il candore interrogativo, la serietà e il gusto di cuccioloni alla scoperta del mondo. 

Si stupiscono ogni volta che un umano riserva a loro attenzioni, garbo e possibilità di condivisione piacevole. Il loro sguardo interrogativo dapprima si riempie di gioia e riconoscenza. 

Nadal e Lendl non hanno mai corso, perché le loro dimensioni, la loro bassa motivazione predatoria e la loro scarsa propensione a competere e a correre secondo le regole rigide del racing li rendevano pessimi promettenti racer! 

“Pessimi affari” dunque per il loro proprietario, elevato rischio per loro di essere fatti fuori o venduto ai traveller o fare qualche altra terribile fine. Invece, la sorte è girata a loro favore e, come nelle migliori fiabe (ma noi sappiamo che il mondo del racing da cui provengono non ha nulla di fiabesco e di “a lieto fine”), grazie all’intervento del rifugio, Nadal e Lendl hanno avuto la certezza che non sarebbero finiti mali, ma sarebbe stati affidati alle cure di Galway SPCA.

Lendl è un giovanotto bonario, un po’ timido, ma perché ancora impacciato rispetto alle persone e alla vita. Con le persone con cui entra in confidenza, è tenerissimo. E’ affabile con loro, ama essere massaggiato e coccolato. Le carezze sono una squisitezza che sta scoprendo e le piace assai. Con loro è meravigliosamente coccolo …e diremmo anche ruffiano …un estimatore delle coccole e dei confort. 

Rispetto alle persone estranee, rimane inizialmente leggermente a distanza, si ferma, li osserva e inizia ad annusare l’aria con il suo nasino all’insù, come a pregustarne la conoscenza. Annusa l’aria, raccoglie informazioni e, se inizia a intuire che il profumo dell’umano, che sta per conoscere, è un buon profumo, la sua coda inizia a muoversi, i suoi occhi ad illuminarsi e Lendl  non vede l’ora di rompere il ghiaccio e fare conoscenza.

E’ curioso e attratto dal mondo intorno a lui. Si vede che ha visto poco del mondo e che non ha mai conosciuto, prima di essere salvato dal rifugio, il divertimento del gioco e dell’interazione ludica con gli altri cani. 

Con gli altri cani è bonario, accomodante e socievole, mostrando di saper rispettare risorse, spazi e distanze e di saper trovare il modo di andare d’accordo. E’ pacifico e delicato con i cani di piccola taglia, con cui può convivere.

Presto verrà fatta anche la valutazione del comportamento di Lendl nei confronti dei gatti. 

Attualmente si trova presso il rifugio irlandese di Galway SPCA.  Arriverà in Italia l’11 luglio 2020.

È sterilizzato. È dotato di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci

– scrivendo a: [email protected] o [email protected]

– telefonando ai seguenti numeri cell. 328 61 85 068 – 345 45 43 054

– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×