fbpx

Hancini de Navatreño – Adottato il 7 giugno 2019

 

Galgo maschio

Mantello: rosso tigrato a pelo ruvido

Data di nascita: 6 gennaio 2017

Taglia: media

OK GATTI

In Italia dall’11 maggio

 

Hancini è arrivato in Italia l’11 maggio e si trova presso una famiglia foster in attesa di essere definitivamente adottato. E’ un galgo stupendo, di taglia grande, con un meraviglioso carattere equilibrato e super affettuoso. 

Vive attualmente con un galgo maschio e una galga femmina. La famiglia foster è entusiasta di lui.

E’ un cane perfetto: amichevole con gli altri cani, aperto all’incontro con le persone, giocherellone, e molto coccolone. Al guinzaglio è bravo, non tira e facile da gestire anche negli incroci con cani sconosciuti.

Non ha mostrato problemi a gestire a solitudine per qualche ora. Si rilassa sereno e tranquillo con i suoi fratelli foster e all’arrivo di mami foster la accoglie con gioia ma senza eccessiva esuberanza.

E’ stato testato con i gatti e non ha mostrato predatorietà. E’ idoneo vivere in famiglie con felini che vivono in casa,  se verranno applicate le corrette procedure di inserimento.

Hancini è un tesoro! Un galgo fiero e stupendo dal magnifico carattere… beato chi avrà la fortuna di vivere con lui!

 

 

—————————————————

 

PROFILO IN RIFUGIO

Galgo maschio

Mantello: rosso tigrato a pelo ruvido

Data di nascita: 6 gennaio 2017

Taglia: media

OK GATTI

In rifugio dal 10 gennaio 

Hancini è un galgo bellissimo e maestoso.  Come si può capire  dal suo nome, è un galgo di alto lignaggio . Finchè il galguero l’ha voluto  sfruttare per le gare di caccia, Hancini  è stato trattato con umanità ma, quando non gli è stato più utile, il galguero non ci ha pensato due volte a scaricarlo nella perrera Provincial di Valladolid, la famigerata  “stazione della morte” .

Questa perrera privata,  dove i galgo vengono asssassinati dopo sole  24 ore, è una vera e propria discarica, perchè i galguero ci possono abbandonare cani anche  senza documenti e chip e in pessime condizioni.  Non vengono fatte domande e i galgo vengono rapidamente giustiziati, per fare posto ad altri sfortunati. 

Nessuno puo’ entrare in questo lager per vedere le condizioni in cui vengono tenuti i cani nel breve periodo in cui vi sostano, prima di essere uccisi. E’ solo una macchina per  far soldi soldi: lo stato da un contributo per ogni cane che ci entra,  non vengono somministrate cure mediche e, possibilmente, nemmeno cibo.

Hancini, un tempo applaudito e curato, è stato anche egli abbandonato qui, e la sua morte sarebbe stata questione di  sole 24 ore, se la fortuna non avesse deciso di sorridergli.

Non appena la responsabile del rifugio Residencia Scooby ha saputo della  della presenza di Hancini e dei suoi compagni Bany e Tigre nella Perrera Provincial, è corsa a riscattarli e ha fatto in tempo a salvarli prima che fosse troppo tardi.  Così, dal 10 gennaio, Hancini e i suoi amici ce l’hanno  fatta: sono sopravvissuti e  si trovano al sicuro nel rifugio Residencia, 

I nostri volontari l’hanno incontrato nel patio dove è stato liberato ed hanno potuto osservare le sue interazioni con gli altri galgo e con  le persone. 

Hancini è uscito festoso dal paddock e nel patio si muoveva del tutto a suo agio, mostrando un’ indole gioiosa e fiduciosa.  La sua coda scodinzolava senza soste, mentre giocava con i compagni e si avvicinava agli umani cercando contatto e coccole. E’ davvero un bellissimo cane, solare e molto affettuoso.  Si è fatto mettere il collare senza alcun timore. Al guinzaglio nel patio, seguiva bene il conduttore.

Di lui, la responsabile del rifugio Residencia ha detto: “E’ un cane dolcissimo e molto affettuoso. Adora giocare con gli altri cani.  E gioioso e bravo al guinzaglio. Non è prepotente con i compagni, è equilibrato e sicuro.  E con il suo mantello così particolare, a pelo lungo e spettinato, è una vera  bellezza!”

Hancini è stato testato in rifugio a Valladolid con il gatto della  responsabile e non ha mostrato atteggiamenti predatori o aggressivi nei suoi confronti.  Quando verrà trasferito a Medina, circa un mese prima della partenza, lo testeremo anche con più gatti e in movimento. Riteniamo, comunque, già da ora che possa vivere con un gatto tranquillo in casa, se verranno applicate le corrette procedure di inserimento.

Hancini è un cane adorabile, molto bello e socievole con tutti.  Il suo mantello a pelo lungo e ruvido, soprattutto sulla schiena, lo rende ancora più  affascinante E’ adatto a famiglie con altri cani, con cui amerà giocare, serenamente. E’ competente ed equilibrato, si rapporta bene anche con cani di piccole dimensioni.

Hancini è prenotabile per l’arrivo dell’11 maggio,

È dotato di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci

– scrivendo a: [email protected] o [email protected]

– telefonando ai seguenti numeri cell. 3389541011 – 3454543054

– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

 

Tags: , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×