fbpx

Goliat – Adottato il 26.10.2019

Galgo maschio
Mantello bianco
Taglia grande (75 cm al garrese)
Data di nascita: 03.2017
In rifugio dal 12.02.2019
OK GATTI

Candido come la neve, maestoso come un re. Goliat è un galgo che lascia senza fiato per la sua bellezza e per la calma nobiltà del suo portamento. 

È stato trovato e salvato dai volontari della Protectora nel gelo di febbraio, alla chiusura della stagione della caccia. Vagava scheletrico, infestato di parassiti e costellato di ferite, nella campagna intorno a Palencia. Da febbraio ha perfettamente recuperato, nel corpo e nello spirito. È diventato, da allora, un autentico splendore.

È molto alto: misura infatti circa 75 cm al garrese. La sua struttura è muscolosa ma affusolato, caratteristica tipica dei galgo così come la coda, sottile e infinita. È un cane giovane, di circa due anni, che mostra un equilibrio e un carisma fuori dal comune. Goliat è un galgo sicuro di sé, di indole pacifica e gentile. 

I nostri soci l’hanno incontrato nel rifugio Scooby di Palencia, dove si trova attualmente insieme a Bamby e Avril, e sono rimasti immediatamente colpiti dalla sua presenza. Si mostra immediatamente amichevole verso le persone e mantiene un atteggiamento tranquillo e posato, da vero principe. Nel paddock si è mostrato a suo agio con gli altri cani, gioviale e giocoso, e non ha messo in atto comportamenti eccessivi e irruenti.

L’incontro è proseguito con una bella passeggiata, in cui Goliat ha confermato di essere un gigante buono e gentile. È leggero al guinzaglio, perfetto nei cambi di direzione. Segue fiducioso e sereno il conduttore e non ha mai accennato a tirare o strattonare, anche quando ha sentito qualche odorino interessante o ha visto qualcosa che l’ha incuriosito. Quando ha incrociato la galghetta Avril le è andato incontro e le ha dato un delicato bacino.

Cerca molto il contatto visivo con la persona, cui è referenziato. Diventerà uno straordinario compagno di vita, felicissimo di condividere spazi ed esperienze con i suoi umani. 

Per la sua indole calma e riflessiva e la sua competenza nella comunicazione, Goliat potrà inserirsi molto bene in famiglie con altri cani, di taglia grande e piccola. Convive con altri maschi interi senza problemi, è un vero signore, rispettato e rispettoso.

Goliat è stato testato nel gattile dai volontari del rifugio. Ha annusato il gattino nella gabbia e il micetto libero gli è passato sotto il naso e fra le gambe, senza che lui perdesse nemmeno un briciolo del suo perfetto aplomb. Calmo e rilassato, ha annusato anche lui in modo del tutto amichevole. Lo reputiamo, dunque, idoneo a vivere in famiglie con gatti in ambiente domestico.

Che cosa possiamo dire di più? Goliat è perfetto da qualunque punto di vista! Fortunata la famiglia che adotterà questo galgo meraviglioso! Lo aspettiamo a braccia aperte il giorno del suo arrivo, il 26 ottobre.

È sterilizzato e dotato di passaporto con regolare antirabbica e vaccinazioni previste per legge.
Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci
– scrivendo a: [email protected] o [email protected]
– telefonando ai seguenti numeri: 338 95 41 011 – 345 45 43 054
– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito cliccando qui

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×