fbpx

Bridie – Adottata il 11/09/2021

Greyhound femmina
Mantello tigrato
Altezza: 67 cm al garrese
Data di nascita: 07/07/2019

Aggiornamento 02/09/2021
Pubblicato 13/07/2021

Bridie é un meraviglioso fiore che sta sbocciando in tutto il suo splendore, svelando ogni giorno che passa le molteplici sfumature incantevoli dei suoi petali, un fiore delicato che ama gli ambienti tranquilli e il vento delicato pervaso di empatia. 

E’ arrivata nella sua famiglia foster irlandese, dopo essere stata salvata dal rifugio, preoccupata e in punta di piedi, cercando di essere la più silenziosa possibile e una presenza discreta e quasi impercettibile. Chissà deve aver pensato che la strategia migliore con umani sconosciuti è cercare di stare in più possibile in disparte e al proprio posto. 

E’ a quanto appreso nel suo passato di racer, ovvero che con gli umani è sempre bene mantenere una certa circospezione e cercare di capire, osservando quello che accade e, se ci sono, osservando gli altri cani, cosa è giusto fare per non incorrere nella reazioni negativa degli umani, e aspettare il permesso e gli ordini dell’umano.

Quindi con le persone estranee si presenta riservata, timida e a tratti timorosa. Non si apre, sta ritirata e pronta a battere in ritirata scegliendo la strategia più prudente.

Bridie è come un meraviglioso scrigno, bisogna scoprirlo e saperlo aprire per poterne scoprire il tesoro …Se infatti si conquista la sua fiducia, proponendosi a lei come persone protettive, empatiche, rispettose e affidabili, a poco a poco Bridie abbassa le sue difese e si apre.  Con gli umani di famiglia, quindi, una volta che si sente al sicuro, protetta e rispettata nei suoi bisogni e tempi, tira fuori piano piano la sua anima delicata, affettuosa, simpatica e furbetta.

Ed é quello che sta accadendo nella sua famiglia foster, che si prenderà cura de lei fino alla sua partenza per l’Italia.

Qui, nella sua famiglia foster, man mano che si sta rendendo conto che può contare su umani che la proteggono, la comprendono e rispettano, Bridie sta diminuendo il suo timore e titubanza e si sta aprendo. E’ quasi gioiosamente stupita ogni volta che constata che può esprimersi senza correre rischi e ci sono momenti che si lascia andare ad esternazioni commuoventi di contentezza.

Ha talmente poco scoperto e goduto della vita, che si sta affacciando ad essa con il candore di una fanciulla che ama la vita e non vede l’ora di godersela e condividerla con umani che le vogliono bene!

Nella sua famiglia foster si sta mostrando molto rispettosa delle regole domestiche. Non ha mai sporcato in casa, segnala quando ha bisogno di uscire, andando davanti alla porta di ingresso di casa e alla porta finestra, che dà accesso al giardino, e attende lì ferma finché non le si apre la porta.  Utilizza cuscinoni e cucce, che le permettano di stare insieme ai suoi umani amici o comunque in ambienti “vissuti della casa, ma ama anche poter contare sul trasportino/gabbia, allestito come luogo sicuro, che lei vive come tale, ovvero come suo rifugio sicuro, dove può ritirarsi e riposarsi in totale tranquillità e sentirsi protetta, ogni volta che lo vuole. Di tanto in tanto porta nella sua gabbia un pupazzo o altro giochino. 

Ama state in giardino, sdraiata all’ombra, godendosi gli odori della natura, il venticello fresco, e la libertà del dolce far niente. In giardino perlustra, gioca con qualche pupazzo che si lancia e poi riprende, ha le sue corse godute e poi guarda con un musino tutto soddisfatto i suoi umani foster e sembra dire: “Ma è proprio vero che tutto questo sta capitando proprio a me?! E’ vero che la mia vita è cambiata per sempre?!”. 

Ha un debole per i bambini e gli adolescenti. Se si mostrano delicati e empatici con lei, Bridie se ne innamora. Se invece sono bruschi, invadenti e chiassosi, ne risulta intimorita, se può ne prende distanza per proteggersi, altrimenti sopporta avendone però paura. 

Nella sua famiglia foster c’è un bambino e una preadolescente con cui Bridie ha fatto subito amicizia e li sta vivendo come due amici speciali con cui fare belle esperienze, divertirsi e rilassarsi insieme e scambiarsi delicate coccole. 

Quando incontra umani empatici, delicati e gentili, che le permettano di sentirsi via via a suo agio, Bridie tira fuori tutta la sua tenerezza amabile e tira fuori anche il suo lato buffo e giocoso, simpatico e divertente. Le piace giocare coi pupazzi e con gli elementi della natura. Si diverte un sacco. 

Ha paura del pallone (non la pallina per cani) se viene lanciato, tirato, calciato. E’ il movimento associato al rumore che le procura disagio e la può spaventare. I bambini che giocano con la palla, corrono e gridano, le creano disagio e cerca di allontanarsi da loro. 

Nella sua famiglia foster le stanno facendo scoprire il pallone, come oggetto che si può odorare, toccare, farci delle ricerche olfattive, tirare con delicatezza, passarsi senza farlo cadere o facendolo cadere piano e questo la sta aiutando molto a scoprire questo oggetto sotto una prospettiva nuova non ansiogena. 

E’ una golosona. Ama il cibo in tutte le sue forme ed è una estimatrice della buona cucina …soprattutto quella per umani…Ha doti insospettabili di ladruncola silenziosa e svelta. Non fatevi ingannare dunque dai suoi occhioni, perché in men che si dica vi può rubare la vostra gustosa pietanza lasciata incustodita, senza che nemmeno ve ne rendiate conto!. 

È curiosa e attenta a quanto accade intorno a lei. Le piace perlustrare i luoghi della natura. Natura e animali sono per lei un mondo da scoprire e con cui far conoscenza. E’ un’anima della natura. L’importante che siano luoghi poco frequentati da gente sconosciuta. Gli estranei, la folla, le persone sconosciute che cercano di toccarla e di conoscerla con poca dimestichezza cinofila e tatto la stressano. 

Con gli altri cani è accomodante e garbata, rispettosa di risorse e spazi altrui e appropriata negli approcci. È appropriata e gentile con i cani piccoli, con i quali può convivere.

Al guinzaglio è educata, ha un’andatura ordinata, è molto attenta ai segnali dell’umano. Cerca protezione e guida nell’umano. Si lascia guidare. Nei percorsi della passeggiata, che già conosce e che dunque sa che poi si ritorna a casa, si mostra a suo agio e aperta a godersi il momento, lo stesso accade per le passeggiate in mezzo alla natura. 

Può fare la figlia unica, in quanto mostra di sapersi calmare e saper stare da sola senza annoiarsi o abbaiare per richiamare l’attenzione, come vivere con altri cani.

Adora viaggiare e andare in auto. Ama andare in camper. Ha fatto la prima vacanza in camper in Irlanda con la sua famiglia foster ed è stata bravissima,  una perfetta camperista! Brava nel camper, divertita di conoscere posti nella natura, di viaggiare, di vedere via via posti nuovi tutti da scoprire. 

Attualmente si trova presso una famiglia foster che collabora con il rifugio irlandese di Deel Rescue e che si prenderà cura di lei fino alla sua partenza per l’Italia.

Arriverà in Italia l’11 settembre 2021.

È stata sterilizzata il 01/06/2021. È dotata di passaporto con regolare antirabbica e le vaccinazioni previste per legge.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci

– scrivendo a: adozioni.petlevrieri@gmail.com o stefania.petlevrieri@gmail.com

– telefonando ai seguenti numeri cell. 328 61 85 068 – 345 45 43 054

– compilando direttamente il modulo “Domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link http://adozioni.petlevrieri.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è Direttore delle Risorse Umane di una multinazionale del settore IT. Per passione personale a luglio 2020 conseguirà il titolo di educatore cinofilo presso la scuola Il Mio Cane.net. Ha partecipato al corso di gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti organizzato da Pet Detective. Nel marzo 2014 adotta “per caso” Sandy, greyhound irlandese e scopre la dura realtà dei levrieri sfruttati nelle corse e nella caccia decidendo così di impegnarsi concretamente nell’Associazione.
Coordina lo Shop Online, collabora con il gruppo Adozioni nelle visite di pre-affido e nelle attività post-affido, partecipa come portavoce di Pet levrieri ad eventi di informazione e divulgazione delle attività dell’associazione. Vive a Milano con il marito Massimiliano, i figli Giorgia e Marco, la grey Sandy, la lurcher Robin e Yughi, un meticcio di oltre 15 anni. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri a titolo assolutamente gratuito.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×