fbpx

Levrieri in adozione

Galgo chip 7875 – In corso di prenotazione

Galgo chip 7875 – In corso di prenotazione

>Galgo maschio
Mantello tigrato
Taglia grande
Data di nascita: 06.2018
In rifugio dal 12.10.2019
OK GATTI

Juliette

Juliette

Galgo femmina
Mantello tigrato
Data di nascita: 01.08.2017
In rifugio dal 04.10.2019

Haila chip 8062

Haila chip 8062

Galgo femmina
Mantello crema
Altezza: media
Data di nascita: giugno 2017
OK GATTI
Carmen

Carmen

Cucciolo lurcher femmina
Mantello bianco
Altezza: diventerà una taglia media
Data di nascita: 1/6/2019
Sif

Sif

Greyhound maschio
Mantello fulvo
Altezza: 72 cm al garrese
Data di nascita: 13/03/2018
Ned

Ned

Greyhound maschio
Mantello blue con petto bianco
Altezza: 68 cm al garrese
Data di nascita: 14/7/2016

Ultime News

Irlanda: greyhund allenati coi gatti e conigli come prede vive – Il cosiddetto battesimo del sangue.

Irlanda: greyhund allenati coi gatti e conigli come prede vive – Il cosiddetto battesimo del sangue.

Aggiornato 17 novembre 2019
Pubblicato 16 agosto 2019 

Oggi a Liveline si è tenuto un dibattito scioccante sulla presa di mira da parte degli operatori dell’industria del greyhound racing irlandese sui gatti (RTE Radio 1, 6 agosto 2019).

Una donna di Tipperary ha raccontato agli ascoltatori di aver visto la scorsa settimana alcuni giovani con dei greyhound attorno ad un albero vicino a casa sua.

Quando mi hanno visto sono scappati via” ha detto. “Ma poi hanno iniziato a guardarsi indietro verso l’albero e si sono fermati. Subito dopo, un terzo ragazzo è saltato giù dall’albero. Si era arrampicato per cercare di catturare un gatto, così che i loro due greyhound potessero predarlo e ucciderlo”.

Due mattine dopo, la signora ha trovato il gatto orrendamente ferito. Ha portato l’animale da un veterinario, ma è morto poco dopo per la gravità delle ferite.

Il presentatore Joe Duffy le ha chiesto:

Battezzano con il sangue i greyhound? Li addestrano per la caccia alla lepre?”

La signora ha risposto “Sì, li addestrano per andare nei campi di notte e uccidere le lepri o qualunque altra cosa loro vogliano far fuori”.

Successivamente, un signore di Cork ha sottolineato come, nei primi anni ’60, fosse stato pagato cinque “scellini” da appassionati del coursing per rubare gatti dai giardini dei privati.

Catturavamo i gatti e li portavamo da una nota famiglia membro del GAA (Gaelic Athletic Association), che era a capo dell’industria del coursing e che ci pagava 5 scellini a gatto. Legavano le zampe anteriori del gatto e lo usavano per battezzare i cani col suo sangue per le gare di coursing e per l’industria del dog racing. È una storia vera, li battezzavano col sangue. Il gatto non poteva difendersi, finiva fatto a pezzi”.

“Esiste una sorta di usanza clandestina dell’industria” ha aggiunto “viene chiamato battesimo del sangue dei cani”.

Si ritiene che questa pratica barbara e illegale, che prevede il dare in pasto lepri, gatti, conigli ed altri piccoli animali ai greyhound, sia molto diffusa per addestrare questi cani, esasperandone l’innato istinto predatorio, e “caricarli” prima di una corsa o una gara di coursing.

Come citato dall’Irish Times lo scorso anno, un ex cacciatore di lepri ha fornito una visione inquietante dell’orrore del battesimo di sangue, ricordando come era solito andare a caccia di lepri per rivendere quelle rimaste vive agli addestratori di greyhound fuori da un cinodromo.

Una zampa della lepre veniva spezzata nel parcheggio così che potesse scappare sulle sole tre zampe e con i cani dietro a rincorrerla. I cani ovviamente finivano per ucciderla” ha dichiarato. “Quando la catturavano il loro temperamento ne usciva rinvigorito e a quel punto venivano portati ad una gara dove sarebbero stati su di giri per tutta la durata della competizione”.

Nonostante il suo racconto agghiacciante si riferisca agli anni ’80, questa pratica è continuata fino ai giorni nostri.

Lo scorso luglio Kerry’s Eye ha denunciato che

un coniglio vivo tenuto al guinzaglio sarebbe stato fatto penzolare al di sopra di alcuni greyhound in addestramento al cinodromo di Ballybunion”.

Si sottolineava il fatto che i funzionari dell’IGB avrebbero visto l’animale “che strillava terrorizzato” senza intervenire, e che successivamente il coniglio sarebbe stato trovato morto in un fosso. Durante un processo presso la Corte del Distretto di Listowel un avvocato ha dichiarato che

c’è una pratica particolarmente efficace con i greyhound riluttanti, ed è quella di far assaporare loro l’odore di un coniglio dopo una corsa per cercare di persuaderli che la preda finta che stavano inseguendo era, invece, un essere vivente”.

A maggio di quest’anno ha provocato orrore e disgusto generale la scoperta di resti di più conigli gettati in un sacco della spazzatura vicino al sentiero lungo un canale nella Contea di Meath. La busta, trovata vicino al ponte di Blackshade a Ballynabarny, conteneva i resti di quattro conigli con relative teste, zampe e interiora a brandelli.

La macabra scoperta è stata fatta da alcuni abitanti del posto che erano andati a camminare lungo il sentiero che costeggia il Royal Canal. Dopo aver esaminato i resti, hanno appurato che non ci fossero ferite da arma da fuoco e che gli animali erano

probabilmente stati uccisi da uno o più cani, dato che la gola era squarciata”.

Si ritiene che gli sfortunati animali siano stati vittime del battesimo di sangue.

In un articolo intitolato “Perché non riescono a fermare il battesimo di sangue?”, un giornalista dell’Irish Independent osserva:

la verità nuda e cruda è che il greyhound racing non esisterebbe più senza il battesimo di sangue. Ne consegue che, con una popolazione costante di greyhound di quasi 30.000 esemplari, questa pratica debba essere molto diffusa. Ma non aspettatevi un’ammissione della sua esistenza da parte del Bord na gCon [Irish Greyhound Board]”.

Negli anni ’90 il giornalista della BBC, Donal McIntyre, riprese di nascosto una sessione di battesimo di sangue in un campo privato di addestramento a Tipperary. Il filmato mostrava alcuni greyhound a cui venivano dati in pasto dei conigli, mentre un camion ne recapitava a dozzine rinchiusi in gabbia.

Nel video della BBC si sente bene il coniglio che strilla terrorizzato:  https://youtu.be/q33yiORJfXs

All’epoca il reporter Donal McIntyre dichiarò:

L’uso di prede vive, in questo caso conigli, è contro la legge in Irlanda e nel Regno Unito e, infatti, è un reato punibile con la detenzione. Tuttavia, il battesimo di sangue è una tecnica di addestramento comune e in Irlanda, nelle zone rurali, l’uso di prede vive è come il segreto di Pulcinella”.

La cattura di lepri per questa pratica viene portata avanti dai cacciatori usando dei furetti. Si libera un furetto nella tana di una lepre che, per sfuggire ad un predatore naturale, scappa fuori, finendo nelle reti oppure rimane intrappolata dal furetto stesso, mentre il cacciatore scava via la terra sovrastante la tana.

Nel 2008, un cacciatore che adoperava i furetti, rivelò al quotidiano Westmeath Topic:

Ci sono due diversi tipi di furetto da caccia: il furetto che mira alla vista e quello che mira al cervello. Il primo si infila nella tana alla caccia del coniglio, mirando ai suoi occhi e accecandolo. Il secondo punta a mordere la preda dritto alla testa, in mezzo alle orecchie”.

“Una giornata tipo inizia la mattina alle 6 quando fa ancora buio. Le persone mi contattano, spesso sono ragazzi con dei greyhound che cercano lepri”. Prosegue “Io porto fuori le mie gabbie e ovviamente il mio furetto da caccia e, prima di liberarlo sotto terra, gli metto un collare che emette un bip come un metal detector, così so sempre dove si trova. È più pratico, perché quando parte la caccia il coniglio si nasconde in una sorta di vicolo cieco da cui il furetto cerca di tirarlo fuori per farlo muovere. Ma se non si muove da lì bisogna usare una vanga per tirarlo fuori…”.

Poi aggiunge:

La maggior parte delle lepri finisce nelle reti. I ragazzi che mi chiamano spesso le prendono da me. Qualche volta li usano per stuzzicare i greyhound in una cosa chiamata “la gabbia rotante” che è una piccola gabbia rotonda in cui mettono il coniglio per aizzare il cane prima di una gara”.

Chiunque abbia informazioni su queste attività è pregato di riferirlo immediatamente alla polizia.

AZIONE URGENTE 

Diciamo NO alla crudele industria del greyhound racing, non partecipate alle corse coi greyhound o a raccolte fondi/addii al celibato/feste aziendali organizzati nei cinodromi.

BASTA AI FINANZIAMENTI PUBBLICI PER IL GREYHOUND RACING

Dal 2001 il governo irlandese ha versato circa un quarto di miliardo di euro di denaro dei contribuenti all’industria del racing, compresi i € 16,8 milioni stanziati per il 2019. In seguito alle rivelazioni scioccanti del servizio mandato in onda dalla RTE sui maltrattamenti e le uccisioni di massa, è tempo di porre fine a questi finanziamenti. Non un singolo centesimo di fondi pubblici dovrebbe più finire nelle mani di questa industria vergognosa. Contattate subito il Primo Ministro Leo Varadkar e il Ministro delle Finanze Paschal Donohoe.

Primo Ministro Leo Varadkar
Uffici del Governo,
Upper Merrion St, Dublino 2
Telephone: +353 (0)1-6194020
Email: [email protected]; [email protected]; [email protected]
Tweet to: @LeoVaradkar
Facebook:https://www.facebook.com/LeoVaradkar

Paschal Donohoe TD
Ministro delle Finanze
Email: [email protected]; [email protected]
Phone: +353 (0)1 6045810
Facebook:https://www.facebook.com/PaschalDonohoe/
Tweet to @Paschald

Email “I support an end to all state funding to the cruel greyhound industry and a ban on hare coursing” to all Fine Gael TDs

[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; Patrick.O’[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]

Email “I support an end to all state funding to the cruel greyhound industry and a ban on hare coursing” to all Fianna Fáil TDs

[email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]

Visitate il sito web del Primo Ministro  per altri numeri di telefono e contatti email di parlamentari:
https://www.oireachtas.ie/en/members/tds/…

Firmate e Condividete le petizioni:

Al Governo Irlandese: Basta dare milioni di euro all’industria del greyhound racing
https://www.change.org/p/irish-government-stop-giving-milli…

Basta sostenere l’industria del greyhound racing
https://www.change.org/p/stop-supporting-the-cruel-greyhoun…

Gaelic Athletic Association: basta raccolte fondi nei cinodromi
https://www.change.org/p/gaa-stop-club-fundraisers-at-greyh…

Chiedete a Gain Pet Nutrition di smettere di sponsorizzare il greyhound racing
https://www.change.org/p/jimtracy-glanbia-ie-tell-gain-pet-…

Contattate il Ministro della Cultura Irlandese, Josepha Madigan, per esortarla a non autorizzare una nuova stagione di caccia alla lepre.

Email “Stop the cruelty. Stop licensing cruel coursing” to
[email protected] or
Phone: +353 (0)1 631 3800
Facebook: https://facebook.com/JosephaMadiganFG
Tweet to: @josephamadigan

Firmate la petizione: L’IRLANDA VIETA LA CACCIA ALLA LEPRE

www.change.org/p/ireland-ban-cruel-hare-coursing

CHIEDETE AGLI SPONSOR DI SOSPENDERE I LORO CONTRATTI PUBBLICITARI COI CINODROMI
Boicottate le attività che continuano a sostenere le corse coi greyhound e/o il coursing

Contattate la società Glanbia e chiedete di interrompere la sponsorizzazione del greyhound racing e della caccia alla lepre.

Jim Bergin
CEO, Glanbia
Glanbia House,
Kilkenny, Ireland
Telephone: +353 (0)56-777 2200 or Tel: 1890 321 321
More phone numbers at: https://greyhound.gainanimalnutrition.com/contact-us/
Email: [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]
Tweet to: @GlanbiaPlc
Facebook: https://www.facebook.com/GAINpetnutrition/

Chiedete a Boylesports e Ladbrokes di interrompere immediatamente la loro sponsorizzazione

BoyleSports
Tel: 1800 22 00 66
Email: [email protected]
Facebook: https://www.facebook.com/boylesports/
Twitter: https://twitter.com/BoyleSports

Ladbrokes
Leave a comment on Facebook: https://www.facebook.com/ladbrokes/
Twitter @Ladbrokes [email protected]

Fate un appello alla Kerry Group (la società dietro a Pure sunflower/soya spread, Dairygold, LowLow, etc) di smettere di sponsorizzare il greyhound racing.

Kerry Group
Phone: +353 (0)66 718 2000
Prince’s Street, Tralee, Co. Kerry
Email VIA: https://www.kerrygroup.com/help/contact-form/

Lo scorso settembre L’Irish Council Against Blood Sports ha identificato 30 supermercati Supervalu in Irlanda che hanno sponsorizzato il greyhound racing negli ultimi 10 anni

https://www.facebook.com/banbloodsports/posts/1857546281027588 abbiamo contatto la sede centrale della Supervalu con le informazioni sugli infortuni ai cani e i decessi nelle corse coi greyhound, chiedendo alla società di agire.
Non abbiamo ricevuto risposta. E’ tempo che la Supervalu prenda posizione e vieti ai suoi negozi di sostenere ancora le corse coi greyhound.

Potete vedere al link seguente il filmato girato al cinodromo di Enniscorthy in cui un greyhound subisce una brutta caduta alla fine di una corsa sponsorizzata proprio da un supermercato Supervalu:
https://www.igb.ie/videos/videos/?raceid=ECY_2018_08_23_02 (forward to 30 seconds)

SuperValu Head Office
Musgrave Limited,
Ballycurreen, Airport Road, Cork
Tel +353 (0) 21 4522100
Email: [email protected]; [email protected]; [email protected]
Facebook https://www.facebook.com/SuperValuIreland/
Tweet to @SuperValuIRL

CONTATTATE ANCHE QUESTE SOCIETA’ CHE SOSTENGONO IL GREYHOUND RACING NEL 2019
(Source: Irish Greyhound Board)
https://www.igb.ie/…/igb-finalises-classic–feature-events…/

Marshes Shopping Centre Dundalk
www.facebook.com/MarshesShoppingCentre/
Tweet to: @MarshesShopping
Telephone: (042) 939 5250

Flaherty Markets Galway
Facebook: www.facebook.com/Flaherty-Markets-230607914545890/
Email: [email protected]
Telephone: (091)756000

Dublin Coach
Facebook: www.facebook.com/DublinCoach/
Tweet to: @DublinCoach1
Email: [email protected]
Telephone: (01) 465 9972

QuickPark.ie (car park at Dublin Airport)
Facebook: www.facebook.com/quickparkDublinAirport/
Email: [email protected]
Telephone: (01) 8621977

Kasko dog food
Email: [email protected]
Telephone: (062) 61240

Thurles Fresh Milk
Facebook: www.facebook.com/thurlesfreshmilk1/
Telephone: 0504 22657 / HQ: 0504 91900

Speedrite dog food
Facebook: www.facebook.com/NuttsAboutPets/
Email: [email protected]
Telephone: (057) 915 3572

Casey’s Caravan and Camping
Telephone: (058) 41919

Lee Strand
www.facebook.com/leestrandmilk/
Tweet to: @LeeStrandMilk
Email: [email protected]
Telephone: (066) 712 1084

Kerry Group
Telephone: (066) 718 2000

Best Car Parks
Tweet to: @bestcarparks
Email: [email protected]
Telephone: (01) 878 2074

Comerford Cakes (Comerford Brothers Ltd.)
Suppliers of Bridge Bakery cakes and buns to Lidl Ireland and UK. Telephone: (045) 431 203

Galway Crystal
Facebook: https://www.facebook.com/galwaycrystal/
Email: [email protected]
Tel: (091) 757 311

ALTRI DETTAGLI SUGLI SPONSOR E CONTATTI

(Thanks to Greyhound Awareness Cork)
https://docs.google.com/…/1RcaLYDWxuVAjLnF1N4q-twxK5j…/edit…

Watch the full “RTE Investigates Greyhounds Running for Their Lives” programme on the RTE Player
https://www.rte.ie/…/rt%C3%A9-investigates-gre…/104051751967
or on Youtube
https://www.youtube.com/watch?v=ZYTb2qBjlMM

 

Australia – Scoperti altri tre addestratori che usano le prede vive per allenare i greyhound

Australia – Scoperti altri tre addestratori che usano le prede vive per allenare i greyhound

Sospesi addestratori australiani di greyhound per aver usato opossum come prede vive

di Kristian Silva 12/11/2019

Gli oppositori dell’uso di prede vive dicono che questo metodo illegale stimola l’istinto predatorio dei cani, facendoli correre più veloci.

Tre addestratori australiani di greyhound sono stati sospesi per aver usato opossum come prede vive, ma i vertici sportivi insistono sul fatto che questa pratica illegale non sia diffusa.

Punti chiave:

  • Contro i tre addestratori dovrebbero essere sollevate accuse di maltrattamento animale
  • Gli addestratori anonimi sono accusati di aver usato opossum vivi per allenare i greyhound
  • Greyhound Racing Victoria ha dichiarato che la maggior parte degli addestratori fanno “la cosa giusta”

Greyhound Racing Victoria (GRV) e l’RSPCA (Ente Protezione Animali) continuano ad indagare sulla faccenda e dovrebbero sollevare accuse di maltrattamento animale.

“Non abbiamo ancora sollevato accuse. Sono stati sospesi. Il prossimo passo sarà quello di riunire tutte le informazioni che abbiamo trovato e fondamentalmente seguire la questione al meglio” ha dichiarato ad ABC Radio Melbourne Alan Clayton, amministratore delegato del GRV.

Il Sig. Clayton non ha rivelato i nomi degli addestratori coinvolti, ma ha spiegato come sono stati scoperti: “Li abbiamo scoperti usando le nostre capacità di intelligence. Abbiamo a disposizione una combinazione di intelligence, analisti, esperti sotto copertura e usiamo tutto questo ed altro nel contesto del lavoro che svolgiamo”.

Gli addestratori richiamati sono stati banditi da qualsiasi club o struttura legata al greyhound racing.

Se ritenuti colpevoli dovranno affrontare l’interdizione a vita da questo sport, oltre a subire condanne penali.

Il Ministro: l’uso di prede vive “completamente inaccettabili”

Il Sig. Clayton ha definito “ripugnante” l’uso di animali vivi come prede da parte degli addestratori, una pratica conosciuta come “battesimo di sangue” che spesso finisce con la preda sbranata a morte dai cani.

“La maggior parte degli addestratori fanno la cosa giusta e usano solo prede finte” ha detto.

“Abbiamo promosso un’industria etica, abbiamo incrementato la nostra capacità in termini di integrità e benessere animale”.

Il ministro del racing dello Stato di Vittoria, Martin Pakula, si è detto rallegrato dal fatto che i funzionari che vigilano sull’integrità del dog racing abbiano scoperto questi presunti maltrattamenti, invece di ricevere soffiate da animalisti o giornalisti.

“La prova è: riuscite ad individuarli, catturarli, accusarli e ad eliminarli?” Ha detto.

“Non credo che cinque anni fa il greyhound racing avesse la possibilità di farlo. Adesso sì”.

“Se i sospetti sono esatti, è una forma di imbroglio sul maltrattamento animale. È totalmente inaccettabile”.

“Quando c’è di mezzo il denaro, le persone cercano sempre di imbrogliare”

Le sospensioni arrivano quattro anni dopo che l’industria del racing nazionale è stata scossa da uno scandalo riguardante maltrattamenti agli animali, con addestratori coinvolti nell’uso di lepri e maialini vivi come prede.

Dozzine di addestratori furono scoperti e coinvolti nello scandalo, mentre l’industria promise delle grandi riforme.

Nel 2016 il governo del Nuovo Galles del Sud annunciò la messa al bando del greyhound racing, ma quattro mesi dopo cambiò idea per la forte pressione esercitata dall’industria del racing e dai suoi sostenitori.

Julia Cockram, della Coalizione per la Protezione dei Greyhound, ha detto che il “battesimo di sangue” aumenta l’istinto predatorio dei cani, facendoli correre più veloce. “Non sono per niente sorpresa di quello che succede a porte chiuse (quando nessuno vede)” ha detto alla trasmissione ABC di Radio Melbourne.

“Sono piuttosto sicura che sia una pratica molto più diffusa di tre persone legate all’industria”.

Il sig. Clayton ha detto di non credere che questo sistema abbia funzionato, ma ha riconosciuto: “in ogni industria o sport in cui c’è di mezzo il denaro, le persone cercano sempre di imbrogliare”.

Ha concluso dicendo che l’industria del greyhound racing si è impegnata nel migliorare il benessere degli animali, comprese le adozioni una volta terminata la carriera da racer.

https://mobile.abc.net.au/news/2019-11-13/greyhound-trainers-suspended-after-allegedly-using-live-bait 

©Petlevrieri 

Sole 💕

Sole 💕

Oggi Sole (ex Rise to me), è un cane molto diverso da quando l’abbiamo conosciuta 7 mesi fa circa. Ci è voluto tempo perché facesse cadere le sue barriere.
Mi spiego meglio; non è un cane che ha mai rifiutato di fare qualcosa, o che avesse delle paure folli di qualcosa, anzi è sempre stata educata, gentile e accondiscendente, ma in un certo senso è come se fosse stata sempre “spenta” dentro, come se avesse avuto un grande peso sul cuore che non le permetteva di godere appieno le cose della vita. Faceva le cose come se si aspettasse sempre un ordine, un’imposizione. Bisogna fare la passeggiata, si ok andiamo, senza troppe emozioni.
Ho pensato che forse non sarebbe mai stata completamente libera dai ricordi della sua vecchia vita a Macao, ho pensato che forse non facevo abbastanza per farla sentire a suo agio. A volte ho pensato di essere sbagliata io per lei. La verità è che il tempo e la perseveranza, l’amore di tutti i giorni può guarire molte cose… Forse non tutto, ma quasi!
Oggi Sole VUOLE fare la passeggiata, e se per caso non l’hai capito bene, lei e il socio a macchie te lo fanno capire.
Sole oggi mi viene a cercare per chiedermi di essere accarezzata, salta di mezzo metro se tocco il guinzaglio, corre mentre fa la passeggiata penso perché sia vicino ad essere felice💕

Ilaria

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×