fbpx

Levrieri in adozione

Andromeda

Andromeda

Galgo femmina
Taglia piccola
Mantello tigrato scuro
Data di nascita: 2016
In rifugio dal 15/05/2019
OK GATTI
Nivero

Nivero

Galgo maschio

Mantello bianco a pelo semiruvido 

Data di nascita: 30/8/2016

In rifugio dal 09/07/2019

OK GATTI

Turco. Già in Italia presso famiglia foster.

Turco. Già in Italia presso famiglia foster.

Galgo maschio
Mantello: tigrato chiaro
Taglia grande Data di nascita: 15/05/2015
In rifugio dal 23/02/2019
OK GATTI
Coast

Coast

Greyhound femmina
Mantello: fulvo e bianco
Altezza: 70 cm al garrese
Data di nascita: maggio 2012
Bayou

Bayou

Greyhound femmina
Mantello fulvo blue con petto bianco
Altezza: 69 cm al garrese
Data di nascita: gennaio 2017
Pixie – In corso di adozione

Pixie – In corso di adozione

Lurcher femmina (incrocio saluki e whippet)
Mantello nero con pezzature bianche e fulve
Data di nascita: giugno 2019

Ultime News

Galgo – Un reportage di Alessio Bottiroli

Galgo – Un reportage di Alessio Bottiroli

Una bella fotografia racconta una storia, rivela un luogo, un evento, uno stato d’animo, è più potente di pagine e pagine scritte. (I. Allende)

È proprio attraverso le immagini che il fotografo, nonché socio di Pet Levrieri, Alessio Bottiroli ha deciso di raccontare la sua esperienza presso la Protectora y Santuario Scooby di Medina del Campo e presso la Residencia di Valladolid (Spagna), i rifugi con cui la nostra Associazione collabora e che, ogni anno, prestano soccorso e ospitalità a centinaia di cani, la maggior parte dei quali sono galgo.

Scrive Alessio:

“La verità, per me, è che non dimenticherò MAI gli occhi di tutti quei cani che si accalcavano l’uno sull’altro per raccogliere l’ombra di una nostra carezza. La verità è che alcuni di loro non hanno nemmeno la forza di provarci, che alcuni di loro sono dilaniati dal dubbio e non sanno se fidarsi, ancora una volta, degli uomini.

Alcuni di loro non hanno nemmeno un nome e sono solo un numero, alcuni di loro sono esilaranti patatoni, alcuni sono commoventi, alcuni sono invadenti, alcuni diresti che se la passano proprio bene, alcuni li vedi soffrire, alcuni ti chiamano, alcuni ti schivano. Alcuni di loro non ce l’hanno fatta. Alcuni non ce la faranno. Alcuni li trovano per la strada, alcuni li buttano direttamente oltre la rete del rifugio come sacchi di patate e sono tra quelli più fortunati, perché trovarsi al di là quella rete, di fatto, significa essere dalla parte giusta nei pressi della frontiera tra la vita e la morte.

Come essere umano, passare negli stretti corridoi tra tutti quei paddock popolati da centinaia di cani, sapendo che la verità ufficiale spagnola parla di qualche decina di galgo abbandonati, ti massacra e ti mette addosso una rabbia che, per fortuna, mentre sei lì, trasformi sempre più velocemente in determinazione.”

La sua determinazione lo ha portato a realizzare una mostra fotografica dedicata proprio ai galgo, affinché quegli sguardi arrivino a toccare i cuori di chi si soffermerà davanti alle sue opere, provando per un attimo a immaginare le condizioni di vita di questi cani sfruttati, deprivati, maltrattati e, infine, abbandonati. 

Un’esposizione che consigliamo di visitare per capire, conoscere e fare un viaggio virtuale nella realtà  dei galgo. Per lasciarsi trasportare dal potere evocativo delle immagini e vedere da dove arrivano i nostri straordinari compagni di vita.

La mostra è stata inaugurata sabato 14 settembre e sarà visitabile fino alle ore 18 di domenica 15 settembre presso la biblioteca comunale di Casei Gerola (PV). 

Con l’augurio che possa essere presto replicata in altri spazi, vi aspettiamo numerosi.

Link dell’evento: https://www.facebook.com/events/409842013069726/

Ecco alcuni degli scatti che potrete ammirare alla mostra:

 

HAPPY AT LAST – Finalmente felici!

HAPPY AT LAST – Finalmente felici!

Ecco il video di apertura dell’evento “I Greyhound di Macao: Finalmente Felici”, realizzato da Marco Poderi Studio su progetto del presidente di Pet levrieri Stefania TrainI e del coordinatore della comunicazione Massimo Greco.

Uno dei tanti momenti emozionanti di una giornata di festa per il successo della campagna Save the Macau Greyhounds e di memoria per gli oltre 18.000 greyhound che hanno sofferto e sono morti nel silenzio.

Buona visione!

#savethemacaugreyhounds


 

Grazie allo straordinario NOI che c’era domenica all’evento “I greyhound di Macao: Finalmente felici”

Grazie allo straordinario NOI che c’era domenica all’evento “I greyhound di Macao: Finalmente felici”

È stata una giornata speciale, unica, indimenticabile.
 
Ci siamo ritrovati tutti: noi di Pet Levrieri, soci e adottanti. Insieme a noi tanti amici e alleati di questa straordinaria campagna.
 
C’erano Albano Martins, presidente Anima Macau, Christine Dorchak, presidente di GREY2K USA Worldwide, Marion Fitzgibbon, fondatrice e direttrice del rifugio irlandese Limerick Animal Welfare (LAW), Catherine Madry – presidente di Lévriers En Détress Led, Chérie Winter e Sarah Mitchell – referenti del rifugio inglese Foal Farm Animal Rescue Centre, Emma Butler – referente del rifugio inglese Forever Hounds Trust, Mohneeta Dhadli, fondatrice e portavoce del gruppo antiracing Greyhounds, Many Nations One Voice, Edith Lam di Anima Macau, Marie O’Connor e Marita Davis di LAW, Rosita Celentano e Angelo Vaira – fondatore della scuola ThinkDog, Alessia Nastasio, presidente di Faccia da Cane, Alessandra Desdra e Elisabetta Filippini di Alea Live Fanpage.
 
E chi non ha potuto esserci dei 40 rifugio della rete di salvataggio e delle oltre 60 organizzazioni che hanno supportato la campagna, ha fatto in modo di farci arrivare il loro saluto e il loro esserci con il cuore, sia pure lontani fisicamente.
 
Eravamo più di 240 persone e circa 150 cani.
 
A voi, famiglie adottive, dico che è stato profondamente emozionante per me incontrarvi di persona o rivedervi con i vostri grey di Macao, vederli tanto ma tanto cambiati da quando insieme a Bettina e Gavin li ho incontrati nel Canidrome, o accolti all’aeroporto il giorno del loro arrivo.
Emozioni indescrivibili che in tanti brevi istanti mi hanno fatto rivivere l’intero percorso di tanti anni e la gioia finale: il senso profondo che ora loro sono salvi, loro hanno un nome, una storia, conoscono cosa significa essere rispettati, hanno scoperto la gioia e la libertà e non solo la speranza che li ha tenuti vivi negli anni di prigionia.
 
A voi, famiglie foster, vi ridedico un profondo grazie per averci permesso di assicurare a ciascuno dei 65 grey il calore di una famiglia dal primo istante che sono scesi dall’aereo.
 
A voi tutti presenti all’evento, dico grazie per tutto quanto avete fatto, ma soprattutto grazie di aver fatto di tutto per esserci, nonostante le previsioni atmosferiche sembrassero preannunciare una giornata terribile.
 
Tra i momenti più belli, che mi hanno profondamente commossa, di questa giornata, sono stati quelli in cui i moltissimi grey di Macao hanno riconosciuto Albano, come l’amico speciale, quello che è stato decisivo in un momento importante della loro vita e che mai scorderanno.
 
Vedere quei tanti momenti, gli sguardi di riconoscimento, le movenze del ritrovarsi e salutarsi, gli occhi commossi di Albano, è stato uno dei doni più belli delle tante cose che questa lunga campagna #SaveTheMacauGreyhounds mi ha dato.
 
E poi quei tre collari con i guinzagli, impregnati dell’odore del Canidrome, e le nove medagliette, consegnatici da Albano… Vestigia di un passato di morte e sofferenza che ci deve essere di monito per il futuro, perché il lavoro non è finito.
 
Nel momento della memoria, sulle note di Amazing Grace, intonate da Ivo Salvi, nel raccoglimento collettivo ho sentito tutta la forza di questo potente NOI, che ci lega al di là delle distanze geografiche, attraverso l’Italia, l’Europa, gli Stati Uniti fino a Macao.
 
Mi ha fatto sentire tutto il nostro esserci e lottare insieme per i levrieri, per un futuro di libertà e rispetto.
 
Questa campagna ci ha dato molto, ha reso più forte questo NOI, che si batte per il levrieri, ha rafforzato legami e alleanze, ci ha dato più forti consapevolezze, ha ancor più radicato in noi la convinzione che la strada è quella giusta e che, passo dopo passo, chiuderemo tutti i cinodromi.
 
Grazie di essere stati parte di questa straordinaria campagna che ha trasformato un sogno che sembrava impossibile in una straordinaria realtà.
 
Grazie di esserci stati domenica.
 
Stefania Traini
Presidente Pet levrieri Onlus
 

I greyhound di macau in adozione

Spritely Keroma – grey salvato dal Canidrome di Macao – Già in Italia

Spritely Keroma – grey salvato dal Canidrome di Macao – Già in Italia

Greyhound maschio australiano
Mantello nero
Altezza: 72 cm al garrese
Data di nascita: 2013
Louiseville Joy – greyhound salvata dal Canidrome di Macao – Adottata

Louiseville Joy – greyhound salvata dal Canidrome di Macao – Adottata

Greyhound femmina australiana
Mantello nero
Altezza:  63 cm al garrese
Data di nascita: 03/10/2013
Win Warrior – greyhound salvato dal Canidrome di Macao – Prenotato

Win Warrior – greyhound salvato dal Canidrome di Macao – Prenotato

Greyhound maschio australiano
Mantello nero
Altezza: 68 cm al garrese
Data di nascita: 18/11/2011

Presidente e socio fondatore di Pet levrieri dalla data di fondazione. Svolge questo ruolo in maniera totalmente gratuita. Nella vita svolge la professione di psicologa e psicoterapeuta. Per crescita personale si è formata e diplomata come educatrice cinofila presso la scuola SIUA. Ha svolto il corso professionalizzante per la gestione della ricerca e del soccorso di animali smarriti, organizzato da Pet Detective. Ha iniziato a scoprire quello che accade ai greyhound nel racing in seguito all’adozione della sua prima grey, Silky, nel 2008. Da qui il suo impegno civile antiracing e anticaccia in difesa dei greyhound, dei galgo e dei lurcher. Sposata con Massimo Greco, altro socio fondatore di Pet levrieri, condivide con lui questo impegno.
Insieme condividono la loro vita con sette cani, tutti adottati: Cabana, galgo spagnolo, Zen, grey salvato dal cinodromo di Macao, King, grey salvato dal mercato della carne in Cina, Babe, grey irlandese, Barney, grey irlandese, Lucy, grey irlandese, e Adhara, una meticcia. Nel cuore sempre presenti i tre grey Silky, Blackie e Rob, che sono stati straordinari amici e ambasciatori della causa.

×

Macia, vicepresidente e socio fondatore di Pet Levrieri, ha lavorato presso case editrici e oggi collabora in qualità di correttrice di bozze e per la revisione di testi. Nel 2011 ha adottato il suo primo levriero, entrando in contatto con la triste realtà che si cela dietro galgo, grey e lurcher e da qui è nato il suo impegno che condivide con suo marito Francesco, anche lui volontario all’interno dell’associazione. Ricopre il ruolo di Coordinatore del gruppo Adozioni e a ogni arrivo la trovate dietro un tavolo a far firmare moduli agli adottanti.
Vive a Milano con il marito in compagnia di un galgo spagnolo, Rodrigo, e due grey irlandesi, Rosden e Suzie, l’ultima adottata un anno fa.

×

Vice Presidente e socio fondatore di Pet levrieri, laureata in scienze politiche internazionali, gestisce un’impresa di consulenze turistiche. In Pet Levrieri si occupa in particolare delle relazioni con la Spagna e dei profili dei galgo e si reca più volte all’anno nei rifugi spagnoli per conoscere i cani e stilarne i profili. Fa parte del team che amministra sito e pagine Fb dell’associazione.
Ha adottato la galga Debra nel 2011. Venire a contatto con la realtà dei levrieri rescue l’ha spinta ad approfondire il discorso e a impegnarsi attivamente a favore dei grey, galgo e lurcher sfruttati e maltrattati in tutto il mondo. Oltre a Debra vive con due cani meticci, salvati da situazioni di abbandono.
Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo e socio fondatore di Per levrieri, dove si occupa dell’organizzazione logistica degli eventi e del merchandising. Nella vita è titolare di un laboratorio odontotecnico dal 1990. Da sempre appassionato di cani, il suo primo cane è stato un setter irlandese. Sposato con Marianna Capurso, anche lei socia fondatrice di Pet levrieri, condivide con lei l’impegno antirancing e anticaccia in difesa dei levrieri. Accanto al presidente di Pet levrieri, ha partecipato alla prima conferenza mondiale sui greyhound in Florida nel 2016. Ha partecipato a molti corsi organizzati da Think Dog e Siua. Perle è stata la sua prima greyhound. Nella sua vita ora ci sono Peig e Inta, due lurcher, e Karim, greyhound salvato dal cinodromo di Macao, e Ricky, un pinscher, che è la mascotte di tutto il gruppo. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×

Membro del consiglio direttivo di Pet levrieri. Nella vita è una pasticciera. Dal 2014 a seguito dell’adozione di Rosie, una greyhound irlandese ha conosciuto la realtà dello sfruttamento dei levrieri. Da qui l’impegno in associazione. Coordina il gruppo facebook di Pet levrieri, gestisce il canale istituzionale Twitter, ed è membro del gruppo adozioni. Condivide la vita con il compagno Stefano, socio e volontario di Pet levrieri, James greyhound salvato in Irlanda e Jasmine greyhound sopravvissuta al cinodromo di Macao, nel cuore portano Rosie e Mags greyhound salvate in Irlanda. Svolge i suoi incarichi in Pet levrieri in maniera totalmente gratuita.

×