Open top menu
Dayna, greyhound irlandese – Sfruttata come racer, poi come fattrice, infine scarto da smaltire. Questo il destino dei greyhound da corsa.

Dayna, greyhound irlandese – Sfruttata come racer, poi come fattrice, infine scarto da smaltire. Questo il destino dei greyhound da corsa.

Che ne è  di tutti i greyhound da corsa quando non servono più all’industria? Questa è la domanda che si pone provocatoriamente il gruppo antiracing irlandese “Greyhound Awareness Cork”, raccontando la storia di Racenight Dot,  una greyhound di sei anni, sopravvissuta a sei anni di sfruttamento, prima come racer, poi come fattrice, infine gettata via perché classificata uno “spreco” da smaltire.

La sua storia è emblematica della storia di migliaia e migliaia di greyhound in Irlanda. Dayna è stata fortunata, perché alla fine salvata e noi come Pet levrieri le stiamo cercando una famiglia per sempre in Italia. Per saperne di più su di lei e come adottarla:

Dayna

Qui di seguito la traduzione del post e la sua storia. 
Cosa ne è di tutti i greyhound da corsa quando non servono più all’industria?” è difficile rispondere a questa domanda quando non sappiamo esattamente neppure quanti greyhound sono coinvolti. Finora non sono mai stati pubblicati i dati precisi sulle cucciolate di greyhound nate, per cui è difficile sapere quanti greyhound “scompaiono.
Tuttavia la storia di un greyhound può darci qualche indizio. Questa bellissima femmina di Cork è “Racenight Dot”, nata il 19 dicembre 2012, ha corso 24 gare, vincendo € 540.00 e dopo due cucciolate è diventata di troppo. Il termine utilizzato dall’industria è “scarto”.
Secondo gli amministratori dell’Irish Greyhound Stud Book (il registro genealogico dei greyhound irlandesi n.d.t), non ha neppure un proprietario registrato. E’ incredibile che da sola sia riuscita a raggiungere il cinodromo ben 24 volte per gareggiare ed abbia registrato due cucciolate nel 2016 e 2017. Che greyhound straordinario!!

E’ passato del tempo dall’inizio del 2017 e recentemente “Racenight Dot” è stata consegnata. Viveva in un capanno minuscolo nel retro di un giardino, dopo aver appena partorito 10 cuccioli avuti da un saluki. Alla faccia della “pensione” serena su un comodo divano!

Come potete vedere dagli screenshot dei messaggi, i greyhound dell’industria sono disponibili liberamente per essere allevati per la caccia.

Ancora un altro bellissimo greyhound abbandonato dalla stessa industria che protesta sostenendo di essere ben regolamentata, mettendo il benessere degli animali al primo posto.

Adesso quest’anima dolce è al sicuro e ben accudita. Quando sarà pronta troveremo per lei una casa fantastica dove sarà finalmente amata e rispettata.

Per ulteriori informazioni sul suo passato, cercate su google “greyhound Racenight Dot”.

@Petlevrieri

PS: Un proprietario ce l’aveva eccome. Basta guardare qui:
Pedigree of Racenight Dot

Post originale

“What becomes of all of the racing/coursing greyhounds when they are no longer of use to the industry?” It is difficult…

Gepostet von Greyhound Awareness Cork am Sonntag, 25. März 2018

Stefania Traini
Written by Stefania Traini

No comments yet.

No one has left a comment for this post yet!

Leave a comment