Lord Hesketh

Lord Hesketh ha usato il suo discorso di ringraziamento ‘Services to the Greyhound Industry’ per annunciare un importante rafforzamento dell’impegno per il benessere a  Towcester.

Attraverso un forte ammonimento all’ Industria, spinto dalla necessità di affrontare ulteriormente il suo programma incentrato sul benessere, ha quindi annunciato:

– l’impegno al re-homing di tutti gli ex-racer di Towcester;

– un piano che consenta la pubblicazione dei dati relativi agli infortuni in pista;

– la nomina di Clarissa Baldwin OBE come consulente per l’operazione re-homing.

Il CEO della pista, Mr. Kevin Ackerman ha dichiarato:

 

“Siamo consapevoli che la prospettiva di dichiarare tutti i dati sugli infortuni non sia andata a buon fine con tutti nel Settore Industria, ma riteniamo che sia assolutamente necessario farlo.

Nel caso emergesse che le nostre cifre non fossero buone, come crediamo peraltro, potremmo cercare di capire il perchè!”

“Se ad esempio, avessimo una percentuale insolitamente elevata di lesionati, rispetto ad un’altra pista dove corrono, noi tutti vorremmo sapere perchè questo accade e quindi potremmo affrontare il problema.”

“In termini di re-homing, abbiamo stimato che potremmo aver bisogno di ricollocare circa 250 levrieri l’anno (si spera un po meno ma preferiamo sbagliare con cautela).

Abbiamo quindi raggiunto un accordo con la RGT e continueremo anche a lavorare con Mr. Kevin Stow (Lincolnshire Greyhound Trust). Abbiamo stanziato per questa operazione di re-homing circa  £ 90,000 all’anno.”

 

Towcester diventa il terzo Stadio che si impegna a reintegrare tutti i suoi ex-racer dopo Yarmouth e Kinsley.