Open top menu
Macao – Il direttore esecutivo conferma: “Il Canidrome chiuderà definitivamente il 21 luglio 2018”

Macao – Il direttore esecutivo conferma: “Il Canidrome chiuderà definitivamente il 21 luglio 2018”

Martedì 2 gennaio 2018 il direttore esecutivo del Macau (Yat Yuen) Canidrome Co. Ltd. Angela Leong ha confermato che il Canidrome chiuderà definitivamente il 21 luglio 2018.

L’informazione è stata riportata da tutta la stampa locale in lingua portoghese e cinese, ma anche da quella internazionale in lingua inglese.

Notizia importante che conferma che la società non ha alcuna intenzione, né la possibilità di proseguire il business delle corse dal vivo coi greyhound a Macao.

Nel contempo prosegue il meschino gioco di forza del (Yat Yuen) Canidrome Co., che non vuole affidare i greyhound del Canidrome ad Anima Macao. Gioco meschino per tentare fino alla fine di guadagnare soldi sulla pelle dei greyhound detenuti in quell’inferno.

Il maggiore azionista individuale e amministratore delegato della società SJM Holdings ha infatti dichiarato che al momento non è stata ancora presa alcuna decisione sul destino dei circa 600 greyhound del Canidrome.

La SJM Holdings è la compagnia di proprietà di Stanley Ho e della sua famiglia che controlla gran parte dell’industria del gioco d’azzardo  e detiene 14 casinò in Macao. Angela Leong è la quarta moglie di Stanley Ho.

Sempre martedì l’emittente TDM ha riferito  che un’associazione – non identificata – stava conducendo una campagna di 5 milioni di euro (MOP48.52 milioni) per aiutare il programma di adozione dei cani Canidrome.

Albano Martins, presidente di Anima Macau, rispondendo dal Portogallo, ha dichiarato che non è a conoscenza di questa campagna di raccolta fondi, ma che sarebbe “felice” se la signora Leong volesse contribuire finanziariamente ad essa.

Albano Martin ha di nuovo lanciato un grido d’allarme, evidenziando come la situazione dei greyhound nel Canidrome permane infernale e che, se non si fa nulla, se il governo non farà nulla, i greyhound via via moriranno per le condizioni di vita e a seguito degli infortuni di gara, e quelli che sopravviveranno verranno venduti in Vietnam, dove le corse commerciali sono legali e in crescita, in Cina, India e Pakistan, dove si stanno diffondendo i cinodromi illegali.

Una parte di loro finirà anche nel mercato della carne.

 

Ha poi osservato che le opportunità di rendere possibile l’adozione dei greyhound si stanno riducendo, nonostante siano state lanciate più di 300 petizioni, e nonostante il Canidrome non abbia annunciato alcuna alternativa alla situazione.

Nel mese di settembre 2017, il governo SAR di Macao ha annunciato di aver deciso di estendere “temporaneamente” la concessione per le corse dal vivo, che era in scadenza il 31 dicembre.

@Petlevrieri

Fonte:

Macau | Canidrome definitely closing down in July – Executive director

Stefania Traini
Written by Stefania Traini

No comments yet.

No one has left a comment for this post yet!

Leave a comment