Open top menu
2011 – Grido di allarme di GREY2KUSA: “Presso la pista del Canidrome di Macao i greyhound continuano a morire”.

2011 – Grido di allarme di GREY2KUSA: “Presso la pista del Canidrome di Macao i greyhound continuano a morire”.

Nel novembre 2011 Carey Theil  sul blog  “Saving Greys” di GREY2K USA Worldwide scrive un articolo dal titolo Greyhounds Continue to Die at the Canidrome Racetrack in Macau, in cui denuncia le terribili condizioni di vita dei greyhound nel famigerato cinodromo di Macao, dove centinaia di grey muoiono ogni anno, condizioni che Charmaine Settle, membro del board di GREY2kUSA ha potuto vedere con i suoi occhi.

Charmaine Settle racconta:
Mi trovavo al Canidrome intorno alle tre del pomeriggio quando i cani vengono fatti uscire dai loro kennel. Mi sono sentita così triste nel guardare negli occhi i cani mentre mi passavano davanti, sapendo che ognuno di loro probabilmente sarebbe stato ucciso nel giro di un mese senza nessuna ragione.

E’ senza dubbio una sentenza di morte a senso unico quando vengono spediti dall’Australia a Macau, dove vengono sfruttati e dove soffrono e muoiono per una scommessa.”

Presso la pista del Canidrome di Macao i greyhound continuano a morire

a firma di Carey Theil, sul blog Saving Greys
Martedì 8 novembre 2011

Questa mattina, il Macau Daily Times ha nuovamente trattato la questione del destino crudele che spetta ai greyhound presso il Canidrome. Questa pista non presenta nessun programma di adozione e centinaia di greyhound vengono uccisi ogni anno.

Link Articolo Macau Daily Times: us-animal-welfare-group-vows-to-help-local-greyhounds

Il Daily Times sta indagando su questo problema con determinazione e per la prima volta sta dando voce ai greyhound del Canidrome. La loro indagine oggi si presentava in prima pagina, come storia principale, e si basava in parte su un’intervista con il Board Member di GREY2K USA, Charmaine Settle.

Sono fiero di poter lavorare con Charmaine, la quale da anni lotta per aiutare i greyhound. Il mese scorso, si è recata essa stessa presso il Canidrome per vedere con i suoi occhi come vivono i cani presso la struttura. Di seguito parte di quanto ha avuto da dire:

Mi trovavo al Canidrome intorno alle tre del pomeriggio quando i cani vengono fatti uscire dai loro kennel. Mi sono sentita così triste nel guardare negli occhi i cani mentre mi passavano davanti, sapendo che ognuno di loro probabilmente sarebbe stato ucciso nel giro di un mese senza nessuna ragione. E’ senza dubbio una sentenza di morte a senso unico quando vengono spediti dall’Australia a Macau, dove vengono sfruttati e dove soffrono e muoiono per una scommessa.”

Mentre si trovava al Canidrome, Charmaine ha anche scattato delle foto, tra cui un primo piano di un greyhound che crediamo si chiami Brooklyn. Secondo quanto riportato sul sito della pista, Brooklyn ha gareggiato per l’ultima volta due sere fa, anche se temo potrebbe essere ucciso in qualsiasi momento.

Noi ci impegniamo per aiutare questi cani. L’anno scorso abbiamo lanciato una petizione in cui pregavamo il Presidente dell’Ufficio Civile e Municipale di Macao di apportare dei cambiamenti positivi, e già più di 8,000 persone in tutto il mondo hanno aggiunto il loro nome come firmatari. Se non avete ancora firmato la petizione, per favore fatelo oggi.

https://www.change.org/p/stop-killing-dogs-for-macau-s-greyhound-racing-industry

Inoltre stiamo preparando una nuova campagna volta a sensibilizzare il pubblico circa la situazione dei greyhound presso il Canidrome, e forniremo ulteriori dettagli a breve. Cani come Brooklyn non possono più aspettare.

@Petlevrieri

Articolo originale

http://blog.grey2kusa.org/2011/11/greyhounds-continue-to-die-at-canidrome

in pdf
Saving Greys, by GREY2K USA Worldwide: Greyhounds Continue to Die at the Canidrome Racetrack in Maca

MACAU DAILY TIMES – US animal welfare group vows to help local greyhounds

Stefania Traini
Written by Stefania Traini

No comments yet.

No one has left a comment for this post yet!

Leave a comment