Open top menu
Queensland (Australia) – 25% dei greyhound ex racer soppressi perché non facili da adottare!

Queensland (Australia) – 25% dei greyhound ex racer soppressi perché non facili da adottare!

L’ ABC – Australian Broadcasting Corporation, la principale società pubblica di diffusione radio-televisiva australiana, ha pubblicato un articolo il 3 ottobre dal titolo Greyhounds euthanased by Queensland adoption program, deemed too risky to rehome, che riporta come ben un quarto dei greyhound ex racer entrati nel programma di adozione dell’ente corse del Queensland (l’ente che gestisce il greyhound racing in quello Stato) sono stati uccisi l’anno scorso semplicemente perché sarebbe stato più difficile trovare per loro una famiglia adottiva adeguata. Si trattava di greyhound che avevano una spiccata motivazione predatoria o che erano timorosi o avevano un qualche problema di salute. Non importa se queste loro caratteristiche erano l’esito del maltrattamento e sfruttamento cui sono stati sottoposti durante la loro carriera di racer.

Ancora una volta la logica degli interessi umani è prevalsa a danno della vita dei greyhound. Ognuno di questi 101 greyhound è stato vittima della indolenza ipocrita di un’industria delle corse, che ha deciso di non impegnarsi per trovare una adeguata famiglia a questi cani.

Di seguito la traduzione in italiano dell’articolo. 

Greyhound soppressi dal programma adozioni del Queensland, perché giudicati inadatti all’adozione
di Isobel Roe 3/10/17

Lo scorso anno quasi un quarto dei greyhound ex racer entrati nel programma di adozione del Queensland sarebbero stati soppressi con l’eutanasia perché il loro comportamento è stato giudicato troppo inaffidabile per essere affidati ad una famiglia.

Nella sua relazione annuale per il Parlamento, il Queensland Racing Integrity Commission (QRIC) dice che, da quando ha rilevato il programma statale di adozioni un anno fa, avrebbe fatto sopprimere 101 greyhound ex racer.

Il direttore Martin Lenz ha ammesso che il numero è più alto di quanto avrebbe voluto. “E’ qualcosa che cercheremo di ridurre col tempo” ha aggiunto.

Lo scorso anno sono stati affidati a famiglie altri 318 greyhound entrati nel programma di adozione.

Il QRIC sostiene che la maggior parte dei greyhound soppressi avrebbero mostrato un istinto predatorio eccessivo e ingestibile, oltre a problemi di salute, paura ed ansia.

Il Sig. Lenz ha detto che per loro non c’era altra scelta che la soppressione, in quanto cani inaffidabili.
Se un greyhound riconosce qualunque animale piccolo e peloso come una preda, è piuttosto difficile inserirlo in contesti famigliari in cui ci sono altri animali domestici” ha spiegato. “Quando un cane lascia il programma, l’intera comunità si aspetta che sia sicuro e affidabile”.

Il centro adozioni di Churchable, nella Lockyer Valley, ha operato per diversi anni, ma il QRIC lo ha preso in gestione lo scorso anno, in seguito allo scandalo sull’uso di prede vive nell’addestramento scoperto nel 2015 dal programma Four Corners della ABC.

Il numero di cani affidati al centro è aumentato del 300% dopo la messa in onda del filmato che mostrava le tecniche usate dagli addestratori per esasperare l’istinto predatorio dei greyhound, usando animali vivi.

La relazione annuale del QRIC mostra come da gennaio a giugno 2017 siano stati spesi $ 1,1 milioni nella salvaguardia animale, la maggior parte dei quali destinati al programma di adozioni.

Il Sig. Lenz, in merito all’alto numero di cani soppressi nel primo anno di gestione, ha ribattuto che il QRIC stava cercando di educare gli addestratori e gli allevatori su come preparare al meglio i loro greyhound per affrontare una nuova vita come animali da compagnia.

Ha aggiunto che la commissione sta considerando l’idea di un programma di pre-controllo con cui monitorare il temperamento di un cane già durante la carriera da racer.
Poi l’attenzione torna all’addestratore, per esser sicuri che i cani vengano cresciuti in modo da massimizzare le vittorie in pista, ma che anche al termine della carriera agonistica siano in condizioni tali da poterli dare in adozione in sicurezza” ha spiegato il Sig. Lenz.

La ABC ha contattato la Queensland Greyhound Breeders Owner and Trainers Association per commentare l’articolo, ma non ha ricevuto risposta.

@riproduzione riservata

Articolo originale:
http://mobile.abc.net.au/news/2017-10-04/scores-of-retired-queensland-greyhounds-euthanased

Greyhounds euthanased by Queensland adoption program, deemed too risky to rehome – ABC News (Australian Broadcasting Corporation)

Stefania Traini
Written by Stefania Traini

No comments yet.

No one has left a comment for this post yet!

Leave a comment