Open top menu
Lucero – Gia’ in Italia presso famiglia foster – Prenotato M.L.

Lucero – Gia’ in Italia presso famiglia foster – Prenotato M.L.

 

Nato nel 2015

Mantello nero

Lucero è arrivato in Italia il 25 novembre e si trova presso una famiglia foster che lo ospiterà fino alla sua adozione.

 

Lucero, secondo la valutazione della Educatrice  Cinofila Alice Zelaschi,  04/12/2017

Lucio è stato a casa mia per un giorno e una notte, prima di questo tempo l’ho visto quando è arrivato a casa della famiglia foster.

C’è stato un primo incontro con il gatto della foster: Lucio ha mostrato relativo interesse, ma sempre gestibile, non è mai partito  in “predazione”.

Il suo atteggiamento pare misto, un interesse per il gatto tra il gioco e la curiosità.

A casa mia si ha subito integrato con i miei cani,  (2 levrieri maschi e 1 bastardino maschio taglia medio-piccola).

Lucio sa quello che vuole, non si fa “schiacciare” dagli altri è deciso ma cortese. Con i mie cani non ha mai mostrato atteggiamenti scontrosi.

Ha conosciuto anche asini e cavalli, non ha mostrato per ora particolare interesse.

E’ stato libero nel mio campo, un terreno molto ampio ma recintato, qui si allontanava per perlustrare ma poi tornava alla ricerca del suo riferimento umano.

E’ un cane solido che quando si aprirà avrà da raccontarne 😉

Ha incontrato una gatta anziana di mia madre. Lei era vicino alla stufa e lui con guinzaglio a terra, si sono annusati toccandosi il naso, lui è rimasto tranquillo, lei anche. Lucio si è allontanato, e poi riavvicinato e riallontanato da solo. Esattamente come un cane che sa perfettamente interagire con i gatti, e li conosce come individui e non come prede.

Nel mio giardino con recinzione bassa non ha mai, (nel breve tempo rimasto,  dato segni di voler scavalcare.

Alla lunghina procedeva tranquillo, perlustrando insieme agli altri cani liberi. Consapevole di sé e dell’ambiente.

Ha marcato il primo giorno in casa, già dal secondo ha smesso.

Non ha mostrato paure  verso cose e persone. Già dai primi momenti ha ricercato il contatto fisico.

Particolarità: sembra piacergli passare sotto i vestiti appesi allo stendi panni, ricercando il contatto (per chi la conosce, è una reazione che fa pensare alla macchina degli abbracci;)).

Alice Zelaschi

 

 

 

Profilo di Lucero in rufugio.

Lucero è un meraviglioso galgo dall’aspetto regale, un vero e proprio cavaliere nero, dall’animo gentile.

Anche lui come migliaia di altri galgo, è uno degli “scarti” dell’ultima stagione di caccia. Il suo galguero non ha fatto lo sforzo di portarlo al rifugio, dove sarebbe stato salvo.  Abbandonarlo alla perrera Provincial di Valladolid, la  “stazione della morte”,  è molto più comodo: nessuna domanda,  non si chiedono i documenti, non si controllano i chip.  Tanto un cane che non serve più per cacciare, nella regione di Castilla-Leon non ha valore.

Lucero è stato salvato dalla iniezione letale che l’attendeva in perrera, grazie all’intervento della direttrice del rifugio Residencia, Cobie Stekeete.  Da allora, Lucero vive al sicuro nel rifugio, dove i volontari si prendono cura di lui…. e non vede l’ora partire finalmente per l’Italia e conoscere la sua famiglia.

Abbiamo incontrato Lucero in varie occasioni, sia a Vallodolid che a Medina, durante i nostri viaggi in Spagna. Ci ha colpito la sua presenza, non è un galgo che può passare inosservato.

Al rifugio di Valladolid, Lucero ci è venuto incontro scodinzolando e si è fatto riempire di coccole come un gatto.  Non ha avuto, tuttavia, comportamenti eccessivi o troppo irruenti.   Cerca il contatto umano e la relazione con le persone. Essere abbandonato deve essere stato per lui fonte di grande sofferenza, anche se il rapporto con galguero non era profondo.  Lucero si legherà indubbiamente moltissimo a chi lo tratterà come un vero compagno di vita, con amore e rispetto.

La direttrice del rifugio, lo descrive in questo modo:

E’ un galgo bellissimo, dolcissimo e gentile. Gioca volentieri con gli altri galgo, con cui va molto d’accordo. Non è prepotente ma nemmeno spaventato. E’ bravissimo al guinzaglio. Un ragazzo d’oro!

Abbiamo rivisto Lucero a Medina a luglio, dove è stato portato per essere sterilizzato.  Non vedeva l’ora di uscire, di essere portato in passeggiata e di interrompere la noia e gli spazi più ristretti della quarantena. Quando ha visto i volontari, ha  “richiesto” loro  in modo eloquente di andare a fare un giretto fuori e di avere una lunga sessione extra di carezze… che i volontari sono stati ben felici di concedergli. In quarantena era molto eccitato all’idea di uscire dopo tanto tempo ma, una volta, fuori, si è calmato. Camminava tranquillo e sicuro di sè, solo un po’ incuriosito dai cani che abbaiavano alle reti.

Lucero è stato inizialmente testato con un gatto nel trasportino, nel rifugio di Valladolid. Si è comportato tranquillamente. Ha annusato il felino e si è dimostrato molto socievole con lui, arrivando anche a dargli un’amichevole leccatina.

E’ stato testato nuovamente in rifugio a Medina e portato all’interno della gattiera. Lucero si è mostrato del tutto rilassato. Ha accennato ad annusare i gatti ma, anche di fronte ai felini in movimento, non si è attivato. Anzi, distoglieva lo sguardo, come se quello che succedeva intorno fosse molto più interessante. Riteniamo, dunque, che Lucero possa vivere con gatti in ambiente domestico. Vanno seguite, come sempre, le procedure per il corretto inserimento di un cane con gatti che vivono in casa.

Lucero può vivere con altri cani anche di piccola taglia, con cui si comporta in modo appropriato. Apprezzerà sicuramente condividere la vita con uno o più compagni con cui giocare, e scoprire il mondo nuovo per lui.

Lucero è un galgo dal carattere caldo e affettuoso. Davvero non vede l’ora di avere una famiglia e un divano, tutti per lui! Meglio una famiglia attiva, che gli faccia fare il giusto movimento. Quando è in casa, tuttavia, Lucero, sarà capace di rilassarsi e apprezzerà le comodità,  tante belle dormite e dolci sedute di carezze.

Lucero è adottabile per l’arrivo del 25 novembre.

Per adottare o per informazioni più dettagliate potete contattarci
– scrivendo a: adozioni.petlevrieri@gmail.com oppure a stefania.petlevrieri@gmail.com
– telefonando ai seguenti numeri cell. 3389541011 – 3454543054
– compilando direttamente la “domanda di adozione” che trovate sul nostro sito a questo link:  Domanda di adozione

 

 

 

 

 

Gaudenzia
Written by Gaudenzia

No comments yet.

No one has left a comment for this post yet!

Leave a comment